GIANLUCA ARGENTIN

Nostra scuola quotidiana

Il cambiamento necessario

Com’è organizzata la scuola in Italia? Chi sono gli attori che, quotidianamente, la fanno funzionare? Quali sono i risultati del sistema di istruzione, in termini di efficacia ed equità? È possibile migliorarli? Gianluca Argentin rende conto del fitto intreccio tra società e sistema scolastico, analizzandone potenzialità e limiti e mostrando perché riformarlo non è semplice. Cambiare la scuola è una sfida politicamente ardita, con vincoli stringenti, esiti incerti e ricadute che si possono apprezzare solo su tempi lunghi. Si tratta però anche di una necessità, come ben sanno insegnanti, dirigenti e studenti: cambiare la scuola serve non solo per sciogliere i suoi molti nodi, ma anche per far fronte ai profondi mutamenti in corso nel tessuto sociale ed economico.

Gianluca Argentin insegna Teorie sociologiche e mutamento sociale all’Università degli studi di Milano-Bicocca. Con il Mulino ha pubblicato «Gli insegnanti nella scuola italiana. Ricerche e prospettive di intervento» (2018).

Introduzione. La scuola giorno dopo giorno
1. Persistenze e mutamenti nella scuola italiana
Alcuni tratti distintivi del sistema scolastico italiano.
La governance.
Le risorse per l’istruzione in Italia.
Molte riforme senza cambiamento e molti cambiamenti senza riforma.
Due processi trasformativi in atto.
2. Un’enorme organizzazione al centro del mondo sociale
Le dimensioni della scuola: studenti e rete di erogazione.
Una componente rilevante del mercato del lavoro.
Una componente del welfare state.
Scuola, spazi e tempi urbani: un immenso potenziale trasformativo.
3. Chi fa funzionare la scuola
Soprattutto insegnanti, ma non solo.
Perché prestare (ancora) più attenzione agli insegnanti.
Una professione sui generis.
Una professione con molti dilemmi.
Una forza lavoro assai peculiare.
Attrarre, formare e ingaggiare gli insegnanti: a che punto siamo?
Anzianità di servizio in assenza di carriera: quale motivazione?
Come si sta nelle scuole: la soddisfazione inattesa.
4. Come funziona la scuola italiana?
Come funziona la scuola? Una domanda semplice, quasi insensata.
I titoli di studio dei giovani italiani.
Le competenze dei quindicenni.
Le competenze degli studenti nei diversi gradi scolastici.
Scuola, competenze e mercato del lavoro.
Oltre a titoli, competenze e lavoro: i molti altri contenuti della scuola.
Quindi, come funziona la scuola?
5. Un’istruzione diseguale
Diseguaglianze e società contemporanee: l’ambivalente ruolo dell’istruzione.
Molteplici fonti di intense diseguaglianze nell’istruzione.
Come si formano e riproducono le diseguaglianze.
Il ruolo del sistema di istruzione: elementi macro e micro-istituzionali.
Il ruolo degli insegnanti: gli «effetti terziari».
Eguaglianza nell’istruzione e attraverso l’istruzione: «mission impossible»?
Conclusioni. Il cambiamento necessario: tra urgenza, vincoli e apprendimento
Il mutamento necessario.
Riformare la scuola: «Niente è semplice».
Tre logiche per provare a migliorare il sistema scolastico.
Per saperne di più

Acquista:

a stampa € 12,00
e-book € 6,49
Formato:  ePub
collana "Farsi un'idea"
pp. 184, Brossura, 978-88-15-29185-1
anno di pubblicazione 2021

Leggi anche

copertina Donne medievali
copertina Il grande racconto di Roma antica e dei suoi sette re
copertina Le dimore di Dio
copertina Le conseguenze economiche delle leggi razziali