L'Associazione di cultura e politica "il Mulino"

L'Associazione di cultura e politica "il Mulino" è un'associazione privata, senza fini di lucro, costituita con atto pubblico il 27 febbraio 1965 dal gruppo dei redattori della rivista "il Mulino" per organizzare istituzionalmente il gruppo stesso.

L'articolo 2 dello Statuto indica la natura e le finalità dell'Associazione: "Essa è formata da studiosi e intellettuali di formazione culturale e di attività professionale diversa, legati fra loro da un comune impegno civile e democratico. Essi sanno che la soluzione dei problemi sociali e politici del nostro tempo impegna in primo luogo le responsabilità delle autorità pubbliche e delle forze politiche organizzate; ma giudicano che in una democrazia pluralistica sia altresì importante il contributo di studio e di formazione che può essere portato alla società e all'opinione pubblica da parte di gruppi indipendenti. Essi perciò si costituiscono in associazione per perseguire in modo non episodico fini di studio, di formazione e orientamento dell'opinione pubblica, di impegno civile democratico".

L'articolo 3 precisa che "Per realizzare le proprie finalità l'Associazione promuove lo sviluppo di attività di studio e di ricerca, la pubblicazione di periodici e volumi, la effettuazione di manifestazioni pubbliche, uniche o collegate, e di ogni altra attività, a proprio nome o in unione con altri, che possa riuscire utile ai fini indicati nell'art. 2".

L'Associazione precisa gli scopi specifici delle proprie attività promuovendo, se necessario, specifiche istituzioni. Di queste istituzioni l'Associazione regola i lavori dettandone gli Statuti; designa le persone che ne hanno la responsabilità; ne orienta i programmi, valutandone periodicamente i risultati.

Organo fondamentale dell'Associazione è l'Assemblea dei soci. L'Assemblea definisce i programmi dell'Associazione, approvandone i rendiconti economici e finanziari annuali; dà vita alle istituzioni eventualmente necessarie per l'attuazione delle attività, dettandone, come già si è accennato, le regole di funzionamento e nominandone gli organi direttivi; elegge fra i soci i membri del Comitato direttivo dell'Associazione. È ugualmente l'Assemblea che delibera la cooptazione di nuovi soci.

Il Comitato direttivo dell'Associazione è composto da undici membri, di cui sette eletti nominati dall'Assemblea dei soci e quattro nominati dalle istituzioni promosse dall'Associazione stessa. Elegge nel proprio seno il Presidente, il Vicepresidente e il Tesoriere dell'Associazione; controlla lo svolgimento dei programmi definiti dall'Assemblea, coordinando le attività delle istituzioni promosse dall'Associazione.

Il Presidente rappresenta legalmente l'Associazione e cura l'attuazione dei programmi dell'Associazione; è coadiuvato da un Vicepresidente che lo sostituisce in caso di impedimento; al Tesoriere è affidata la responsabilità della cassa dell'Associazione.

Il patrimonio sociale dell'Associazione e il finanziamento dell'Associazione stessa sono assicurati dai conferimenti dei singoli soci e da oblazioni e contributi che pervenissero all'Associazione da enti pubblici e privati e da singole persone, senza alcuna distinzione di nazionalità e cittadinanza, nonché da disposizioni o lasciti testamentari.

Attualmente, l'Associazione "il Mulino" sviluppa la propria attività essenzialmente attraverso le istituzioni da essa promosse e controllate, e precisamente attraverso la rivista "il Mulino", la Società editrice il Mulino, l'Istituto di studi e ricerche Carlo Cattaneo, la Biblioteca del Mulino.

Attualmente, il Comitato direttivo dell'Associazione è composto da Paolo Bosi, Marco Cammelli (vicepresidente), Enzo Cheli (presidente), Claudio Giunta, Guido Melis, Giovanna Movia (tesoriere e segretario), Angelo Panebianco, Mario Ricciardi, Roberta Sassatelli, Loredana Sciolla, Francesco Vella.


Sono soci dell'Associazione il Mulino:
Aris Accornero - Giuliano Amato - Arnaldo Bagnasco - Gian Guido Balandi - Gianfranco Baldini - Massimo Baldini - Marzio Barbagli - Mauro Barberis - Piero Bassetti - Andrea Battistini - Remo Bodei - Piero Boitani - Paolo Bosi - Marco Cammelli - Roberto Cartocci - Raimondo Catanzaro - Alessandro Cavalli - Nicoletta Cavazza - Francesco Cesarini - Enzo Cheli - Asher Colombo - Piergiorgio Corbetta - Renzo Costi - Terenzio Cozzi - Pier Virgilio Dastoli - Gustavo De Santis - Ilvo Diamanti - Roberto Escobar - Maurizio Ferrera - Enrico Filippi - Enrico Finzi - Luca Fonnesu - Carlo Galli - Giorgio Galli - Ernesto Galli della Loggia - Giancarlo Gasperoni - Silvia Giannini - Pier Paolo Giglioli - Claudio Giunta - Elisabetta Gualmini - Carlo Guarnieri - Piero Ignazi - Marc Lazar - Paolo Legrenzi - Arrigo Levi - Massimo Livi Bacci - Giuseppe Lovato - Francesco Margiotta Broglio - Giuseppe Marotta - Guido Melis - Massimo Mori - Giovanna Movia - Giulio Napolitano - Valerio Onida - Paolo Onofri - Angelo Panebianco - Umberto Paniccia - Roberto Pardolesi - Arturo Parisi - Gianfranco Pasquino - Luigi Pedrazzi - Alessandro Petretto - Gianfranco Poggi - Paolo Pombeni - Carlo Poni - Romano Prodi - Alberto Quadrio Curzio - Mario Ricciardi - Umberto Romagnoli - Nicola Rossi - Gian Enrico Rusconi - Michele Salvati - Chiara Saraceno - Roberta Sassatelli - Loredana Sciolla - Giuseppe Sciortino - Angelo Tantazzi - Michele Taruffo - Luisa Torchia - Francesco Traniello - Carlo Trigilia - Boris Ulianich - Francesco Vella - Luca Verzichelli - Gianfranco Viesti - Ignazio Visco - Gabriella Zarri - Giovanna Zincone.

 

Per informazioni

Associazione il Mulino
Strada Maggiore 37
40125 Bologna - Italia
tel. 051/256011 - fax 051/6486014
segreteria.associazione@mulino.it