Politica culturale e scelte editoriali

Obiettivo primario del Mulino è fornire strumenti di conoscenza moderni che contribuiscano concretamente al dibattito politico-culturale e favoriscano la formazione di un'opinione pubblica consapevole.

Per questo il catalogo si articola su linee differenziate, a seconda dei lettori di riferimento e dei diversi interessi. Una prima linea annovera testi non specialistici, spesso indirizzati alla discussione pubblica; una seconda è dedicata a libri introduttivi a singoli temi; una terza comprende pubblicazioni per la formazione superiore: monografie di ricerca, riviste scientifiche, manuali universitari e aggiornamenti professionali.

Su questa politica culturale e sul programma editoriale nel suo complesso sovrintende il Consiglio editoriale, organismo eletto dai soci dell’Associazione il Mulino, che resta in carica tre anni. Per il triennio 2019-2021 è composto da Angelo Panebianco che ne è il presidente; Remo Bodei, Paolo Bosi, Carlo Galli, Claudio Giunta, Guido Formigoni, Fabio Paglieri, Margherita Ramajoli, Roberta Sassatelli, Francesco Vella; Andrea Angiolini, direttore editoriale, ne è segretario.

Nella propria attività, il Consiglio editoriale ha scelto di essere affiancato da gruppi di lavoro disciplinari che concorrono alle decisioni suggerendo e selezionando temi, autori, libri.

  • Il gruppo di storia è composto da Claudio Azzara, Cinzia Bearzot, Marco Bellabarba, Emanuele Felice, Guido Formigoni, Franco Franceschi, Vincenzo Lavenia, Gabriella Poma, Paolo Pombeni, Lisa Roscioni, Silvia Salvatici, Vera Negri Zamagni. Editor responsabile è Ugo Berti Arnoaldi.
  • Il gruppo di filosofia è composto da Remo Bodei, Gianluca Briguglia, Giuseppe Cambiano, Barbara Carnevali, Paolo D'Angelo, Mario De Caro, Luca Fonnesu, Carlo Galli, Diego Marconi, Massimo Mori. Editor responsabile è Biagio Forino.
  • Il gruppo di cultura letteraria è composto da Andrea Afribo, Francesco Bausi, Roberta Cella, Massimo Fusillo, Claudio Giunta, Giacomo Manzoli, Guido Mazzoni, Matteo Motolese. Editor responsabile è Biagio Forino.
  • Il gruppo di psicologia è composto da Anna Silvia Bombi, Nicoletta Cavazza, Cesare Cornoldi, Fabio Ferlazzo, Franco Fraccaroli, Paolo Legrenzi, Luisa Molinari, Andrea Moro, Fabio Paglieri, Costanza Papagno , Giorgio Vallortigara, Giulio Cesare Zavattini. Editor responsabile è Daniele Malaguti.
  • Il gruppo di sociologia è composto da Luigi Burroni, Maurizio Catino, Asher Colombo, Giancarlo Gasperoni, Manuela Naldini, Federico Neresini, Barbara Poggio, Roberta Sassatelli, Rocco Sciarrone, Giuseppe Sciortino, Giovanni Semi, Carlo Sorrentino. Editor responsabile è Daniela Bonato.
  • Il gruppo di scienza politica è composto da Filippo Andreatta, Eugenia Baroncelli, Francesco Battegazzorre, Luigi Ceccarini, Alessandro Chiaramonte, Giampiero Giacomello, Matteo Jessoula, Manuela Moschella, Damiano Palano, Francesco Raniolo, Francesco Strazzari, Luca Verzichelli. Editor responsabile è Monica Albertoni.
  • Il gruppo di economia è composto da Paolo Bosi, Andrea Brandolini, Maria De Paola, Carlo Devillanova, Elena Granaglia, Michele Grillo, Luca Lambertini, Giuseppe Marotta, Gianmarco Ottaviano, Fausto Panunzi, Lorenzo Sacconi, Giovanni Vecchi. Editor responsabile è Monica Albertoni.
  • Il gruppo di diritto è composto da Carla Barbati, Laura Calafà, Edoardo Chiti, Francesco Clementi, Nicola Lupo, Barbara Marchetti, Andrea Morrone, Maria Rosaria Maugeri, Margherita Ramajoli, Giorgio Resta, Francesco Vella. Editor responsabile è Daniela Bonato.
  • All'attività dei diversi gruppi disciplinari si affianca una nuova linea editoriale indirizzata a lettori non specialistici, con particolare riguardo alla divulgazione e alle iniziative rivolte a un largo pubblico. Editor responsabile è Alessia Graziano.

Per la valutazione delle ricerche viene utilizzata la peer review.

Agenda

Newsletter

Per restare informati sulle novità editoriali e le iniziative culturali nelle diverse aree di interesse.

eventi

Eventi

Gli eventi sono come le pagine di un libro, si sfogliano uno dopo l’altro, per conoscere, approfondire e, a volte, stupirsi.