Copertina Fare la differenza

Acquista:

prezzo di copertina € 13,00
a stampa € 10,40
e-book € 9,49
Formato:  ePub
collana "Farsi un'idea"
pp. 160, Brossura, 978-88-15-38361-7
anno di pubblicazione 2023
nuova edizione

ROSSELLA GHIGI

Fare la differenza

Il tema del gender alimenta nel nostro paese accesi dibattiti tra insegnanti, educatori, genitori e amministratori pubblici, nei contesti più diversi, che vanno dalla famiglia al lavoro, dalla stampa ai social. In questa edizione aggiornata, Rossella Ghigi fa il punto sulla educazione di genere, sugli stereotipi che può innescare e disinnescare, sul ruolo della scuola e su come potremmo affrontare questi temi in quanto genitori, educatori o semplici adulti. Una cosa è certa: disfare la disuguaglianza significa costruire un ambiente inclusivo per le differenze, un ambiente cioè adatto alla libera espressione delle singolarità e dei talenti. Il che, in una società complessa, rappresenta l’ingrediente fondamentale per una convivenza democratica e civile.

Rossella Ghigi insegna Sociologia della famiglia e delle differenze di genere all’Università di Bologna. Con il Mulino ha pubblicato «Per piacere. Storia culturale della chirurgia estetica» (2008) e «Corpo, genere e società» (con R. Sassatelli, 2018).

Introduzione
1. Il genere si può insegnare?
Sesso e genere.
Si fa presto a dirlo.
Socializzazione di genere.
Consigli per gli acquisti.
Si fa presto anche a dire orientamento sessuale.
Dimmi chi ti piace ma non ti dirò chi sei.
Gioca con le bambole, sarà gay? (E soprattutto, perché me lo chiedo?)
2. Perché serve l’educazione di genere
Dalla socializzazione all’educazione di genere.
Si nasce e si diventa.
Dalla differenza alla disuguaglianza.
Stereotipi e pregiudizi di genere.
Dagli stereotipi alle disuguaglianze il passo è (relativa-mente) breve.
3. Come si fa educazione di genere
La teoria del gender a scuola: sfatiamo subito alcuni miti.
Educare all’uguaglianza, alla differenza o alla molteplicità?
Tre linee d’azione nell’educazione di genere.
Le parole per non dirlo.
Non è affare per donne.
4. L’educazione di genere nella prima infanzia
Adulti con gli occhiali.
Educare al genere a casa e a scuola.
Ricomincio da me.
Cinquanta sfumature di rosa.
Si fa per dire ma si dice per fare.
Nei servizi per l’infanzia: cosa si fa e cosa si può fare.
5. Coscienze di classe: il genere a scuola
La strada maestra: materiali, metodi e prospettive.
Che genere di libri?
Portare alla luce il rimosso nelle discipline.
L’amico geniale.
Generi di sconforto: le specificità dell’adolescenza.
Per l’uomo che può chiedere sempre.
6. Chi ha paura del gender?
Uno spettro si aggira per l’Europa.
Ci dobbiamo occupare dei genitori preoccupati.
Disorientamenti: dalla confusione all’inclusione.
7. Educare gli adulti fa una bella differenza
Non è mai troppo tardi.
La mala educazione.
Valutare i risultati.
Cosa fa di un progetto sul genere un buon progetto?
Un patto educativo per tutta la società.
Per saperne di più

Leggi anche

copertina Il delitto Matteotti
copertina Curarsi con l'Intelligenza Artificiale
copertina Libertà contro libertà
copertina Andare per l'Italia razionalista