Copertina Romolo

Acquista:

a stampa € 20,00
collana "I re e il diritto"
pp. 232, Brossura, 978-88-15-29555-2
anno di pubblicazione 2022

MAURIZIO BETTINI (a cura di)

Romolo

La città, la legge, l'inclusione

La memoria culturale romana, in un viluppo di ricordi e racconti, tramanda che Romolo dette il suo nome alla città che aveva appena fondato, diventandone il primo re. Convocati in assemblea gli avventurieri, predoni, esuli, schiavi e altri reietti che avevano deciso di seguirlo, per prima cosa fissò le regole giuridiche, convinto che solo questo vincolo avrebbe potuto unificare una simile turba in un nuovo popolo. Delle norme attribuite a Romolo questo volume ne affronta alcune fra le principali: l’obbligo di concedere asilo a chi volesse rifugiarsi in Roma, il divieto di percuotere alcuni stretti congiunti e quello generale di uccidere, la legge che imponeva di allevare tutti i figli maschi (ma delle femmine solo la primogenita), fino alla costituzione del senato.

Maurizio Bettini, classicista e scrittore, è direttore del Centro Antropologia e Mondo antico dell’Università di Siena. Con Einaudi cura la serie «Mythologica», per il Mulino è responsabile della collana «Antropologia del mondo antico». Collabora regolarmente con la pagina culturale di «Repubblica». Con il Mulino ha pubblicato, tra gli altri, «Dai Romani a noi. Intervista con Francesca Prescendi e Daniele Morresi» (2019); «Hai sbagliato foresta. Il furore dell’identità» (2020).

Introduzione. I re e la memoria culturale di Maurizio Bettini
I. Mistione del sangue e vocazione all’impero di Gianluca De Sanctis
II. Una sola figlia femmina di Maurizio Bettini
III. Sacri ai divi parentum di Carlo Pelloso
IV. La repressione dell’omicidio di Aglaia McClintock
V. Agli albori del senato di Roberto Scevola
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina Anime creative
copertina La conquista della lontananza
copertina Meravigliose creature
copertina Generare libertà