Copertina Diritto pubblico

Acquista:

a stampa € 41,00
collana "Strumenti"
pp. 536, Brossura, 978-88-15-29532-3
anno di pubblicazione 2022

CESARE PINELLI

Diritto pubblico

Il manuale individua i princìpi fondamentali, gli istituti e le regole del diritto pubblico italiano alla luce dell’esperienza storica di una Repubblica che ha ormai superato i settant’anni, e tenendo conto delle trasformazioni della convivenza giuridica. Nell’analizzare i procedimenti di produzione normativa così come le interpretazioni giurisprudenziali, l’autore concentra particolare attenzione sulle crescenti interazioni fra diritto costituzionale e diritto amministrativo. La seconda edizione si presenta aggiornata non soltanto alle ultime riforme costituzionali e alla più recente giurisprudenza della Corte, ma al dibattito giuridico stimolato dalla pandemia Covid-19 su tre versanti particolarmente rilevanti: la limitazione di libertà costituzionalmente garantite, il ricorso ai decreti del Presidente del Consiglio, i rapporti Stato-Regioni.

Indice del volume: Introduzione. - I. Sulla domanda «Cosa è il diritto?». - II. Da «diritto» a «diritto pubblico». Prime nozioni. - III. Profili teorici. - IV. Profili storici. - PARTE PRIMA: NORMAZIONE. - I. Fonti, lacune, antinomie. - II. Costituzione e leggi costituzionali. - III. Legge e atti di livello legislativo. - IV. Regolamenti governativi e ordinanze di necessità. - V. Consuetudine. - VI. Fonti o norme di ordinamenti richiamati da quello nazionale. - VII. Produzione e interpretazione del diritto. - PARTE SECONDA: ORGANIZZAZIONE. - I. Sovranità popolare, pluralismo, separazione dei poteri. - II. Sistemi elettorali, partiti politici, status dei parlamentari. - III. Il Parlamento. - IV. Il Presidente della Repubblica. - V. Il Governo. - VI. L’organizzazione amministrativa. - VII. L’attività amministrativa. - VIII. Le autonomie territoriali. - IX. I controlli e le responsabilità. - X. Il potere giudiziario. - PARTE TERZA: PLURISOGGETTIVITÀ. - I. I diritti fondamentali. Parte generale. - II. Libertà civili. - III. Libertà collettive. - IV. Diritti politici. - V. Diritti sociali e formazioni sociali. - VI. Libertà economiche. - VII. Doveri costituzionali. - VIII. La giustizia costituzionale. - IX. La giustizia amministrativa. - X. Diritti fondamentali e servizi pubblici.

:: Guarda il webinar di presentazione del manuale ::

Cesare Pinelli insegna Istituzioni di diritto pubblico e Diritto costituzionale nella Facoltà di Giurisprudenza della Sapienza - Università di Roma. Direttore della rivista «Diritto pubblico», ha pubblicato per il Mulino «Il momento della scrittura. Contributo al dibattito sulla Costituzione europea» (2002).

Introduzione
I. Sulla domanda «Cosa è il diritto?»
1. Premessa
2. Civiltà giuridica occidentale
3. Regole della natura e regole giuridiche
4. Regole morali o religiose e regole giuridiche
5. Regole sociali e regole giuridiche
Excursus
II. Da “diritto” a “diritto pubblico” . Prime nozioni
1. Dalle norme agli ordinamenti giuridici
2. La pluralità degli ordinamenti giuridici
3. Diritto pubblico e diritto privato
III. Profili teorici
1. Normazione
1.1. Autonomia ed eteronomia della produzione normativa
1.2. Common law e civil law
1.3. Fonte, disposizione, norma
1.4. Validità, efficacia, effettività
1.5. Interpretazione giuridica
2. Plurisoggettività
2.1. Capacità giuridica
2.2. Capacità di agire
2.3. Altri soggetti di diritto
2.4. Situazioni giuridiche soggettive
2.5. Fatti giuridici
2.6. Atti giuridici
2.7. Utilità della distinzione tra fatti e atti giuridici
2.8. Vizi degli atti giuridici
2.9. Atti di diritto privato e atti di diritto pubblico
2.10. Atti di diritto pubblico: prime distinzioni
3. Organizzazione
3.1. L’invenzione dello Stato quale soggetto
3.2. L’invenzione dell’organo
3.3. L’organizzazione amministrativa
3.4. L’organizzazione costituzionale
IV. Profili storici
1. L’organizzazione costituzionale: classificazioni elementari
2. Dall’assolutismo al costituzionalismo
3. Il costituzionalismo in Francia e in Inghilterra
4. Princìpi e strutture dello Stato liberale
5. Lo spartiacque del suffragio universale
6. Lo Statuto albertino e l’evoluzione della forma di governo italiana (1861-1900)
7. Le libertà in uno «Stato liberal-autoritario» e la nascita della giustizia amministrativa
8. Un modello verticistico, accentrato e uniforme di amministrazione
9. Il periodo giolittiano
10. La Prima guerra mondiale e l’immediato dopoguerra
11. Lo Stato totalitario
12. Il regime fascista
13. Dal fascismo alla Repubblica
14. Lo Stato costituzionale
14.1. Stato costituzionale e situazioni giuridiche soggettive
14.2. L’organizzazione dello Stato costituzionale
PARTE PRIMA. NORMAZIONE
I. Fonti, lacune, antinomie
1. L’individuazione delle fonti del diritto
2. Lacune
3. Antinomie
4. Criteri per la risoluzione delle antinomie
4.1. Criterio cronologico
4.2. Criterio gerarchico
4.3. Criterio di competenza
Excursus
II. Costituzione e leggi costituzionali
1. La Costituzione quale espressione di potere costituente
2. Il procedimento di revisione costituzionale
3. Limiti alla revisione costituzionale
4. Leggi di revisione e leggi costituzionali
5. L’efficacia delle norme costituzionali
6. Riserva di legge
6.1. Riserva di legge e principio di legalità
6.2. Funzione della riserva di legge
6.3. Tipologie di riserve di legge
III. Legge e atti di livello legislativo
1. Procedimento di formazione della legge
2. Criteri di individuazione della legge
3. Atti equiparati alla legge
3.1. Leggi di delegazione e decreti legislativi
3.2. Decreto legge e legge di conversione
3.3. Referendum abrogativo
4. Regolamenti parlamentari
5. Regolamenti di altri organi costituzionali
6. Fonti delle autonomie territoriali
6.1. Statuti delle Regioni ad autonomia ordinaria
6.2. Leggi regionali
6.3. Norme di attuazione degli statuti speciali
6.4. Statuti e regolamenti dei Comuni
7. Statuti universitari
8. Regolamenti delle Autorità indipendenti
9. Contratti collettivi di lavoro
IV. Regolamenti governativi e ordinanze di necessità
1. Regolamenti governativi
1.1. Premessa
1.2. Il riordino della l. n. 400 del 1988
1.3. Delegificazione e semplificazione
2. Ordinanze di necessità
3. Le fonti impiegate per fronteggiare l’emergenza pandemica
V. Consuetudine
1. Le cosiddette fonti-fatto
2. La consuetudine come espressione di autonomia della produzione normativa
3. I due elementi della consuetudine
4. Tipologie di consuetudine. In particolare, la consuetudine costituzionale
VI. Fonti o norme di ordinamenti richiamati da quello nazionale
1. Premessa
2. Diritto internazionale generale
3. Diritto internazionale posto da trattati
4. Diritto dell’Unione europea
4.1. Norme direttamente applicabili
4.2. L’inquadramento costituzionale del diritto dell’Unione europea
4.3. I mutamenti più recenti
VII. Produzione e interpretazione del diritto
1. Il ruolo cruciale dell’interpretazione giudiziale e i suoi margini di libertà
2. I confini fra interpretazione e produzione del diritto
PARTE SECONDA. ORGANIZZAZIONE
I. Sovranità popolare, pluralismo, separazione dei poteri
1. Una democrazia pluralista
2. Il principio di sovranità popolare
3. Forme e limiti interni all’esercizio della sovranità popolare
4. Limiti esterni all’esercizio della sovranità popolare e rivisitazione del principio di separazione dei poteri
Excursus
II. Sistemi elettorali, partiti politici, status dei parlamentari
1. Sistemi elettorali e democrazia
2. Tipologie di sistemi elettorali
3. Modalità di selezione degli eletti da parte degli elettori
4. Limiti costituzionali alle leggi per il rinnovo delle Camere
5. Evoluzione della legislazione per il rinnovo delle Camere
6. La disciplina della comunicazione nelle campagne elettorali e delle spese dei candidati
7. La designazione dei candidati alle elezioni e le funzioni costituzionali dei partiti
8. Verifica dei poteri
9. Ineleggibilità, incompatibilità, incandidabilità
10. Prerogative parlamentari
10.1. Divieto di mandato imperativo
10.2. Insindacabilità delle opinioni espresse e dei voti dati
10.3. Inviolabilità
10.4. Le indennità parlamentari
III. Il Parlamento
1. Un bicameralismo paritario
2. Parlamento in seduta comune e organi comuni delle due Camere
3. Il Presidente di assemblea
4. I gruppi parlamentari
5. Commissioni parlamentari e Giunte
6. Princìpi di funzionamento delle Camere
7. Funzioni del Parlamento
7.1. Funzione legislativa
7.2. Funzione di indirizzo politico
7.3. Legge di autorizzazione alla ratifica dei trattati internazionali
7.4. Legge di bilancio
7.5. Funzione di controllo
7.6. Funzione ispettiva
IV. Il Presidente della Repubblica
1. Un Presidente eletto dal Parlamento
2. Modalità di elezione e altri caratteri strutturali dell’organo
3. La supplenza
4. Capo dello Stato e rappresentante dell’unità nazionale
5. Controfirma ministeriale
6. Atti presidenziali e funzioni della controfirma
7. Classificazioni degli atti presidenziali
8. Scioglimento delle Camere
9. La presidenza degli organi collegiali
V. Il Governo
1. Procedimento di formazione
2. Mozione di fiducia, mozioni di sfiducia, questione di fiducia
3. L’assetto dei rapporti fra Presidente del Consiglio, Consiglio dei Ministri e Ministri
4. Le responsabilità dei titolari degli organi di governo
5. Gli organi governativi non necessari
6. La determinazione del «numero, le attribuzioni e l’organizzazione dei ministeri»
7. L’amministrazione statale decentrata
8. Gli enti pubblici
9. Le Autorità indipendenti
10. La Banca d’Italia
11. Il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro
VI. L’organizzazione amministrativa
1. La responsabilità dei Ministri «per gli atti dei loro dicasteri» e il rapporto politica/amministrazione
2. I princìpi di imparzialità e buon andamento
3. L’istituto del concorso
4. Il rapporto politica/amministrazione nella legislazione degli anni Novanta
5. Il rapporto di impiego con le pubbliche amministrazioni
6. Le riforme dell’ultimo decennio
VII. L’attività amministrativa
1. La legge sul procedimento amministrativo
1.1. Princìpi e criteri
1.2. Modalità dell’azione amministrativa
2. Atti di natura non autoritativa. I contratti delle pubbliche amministrazioni
3. Atti di natura autoritativa
4. Discrezionalità amministrativa
5. Il procedimento amministrativo
5.1. Responsabile del procedimento
5.2. Soggetti interessati al procedimento
5.3. Partecipazione al procedimento
5.3.1. Diritto di accesso
5.3.2. Diritto di presentare memorie e documenti
5.3.3. Segnalazione certificata di inizio attività
5.4. Conferenza dei servizi
5.5. Obbligo di motivazione
5.6. La conclusione del procedimento
6. Vicende del provvedimento amministrativo
7. Validità ed efficacia del provvedimento amministrativo
8. Vizi del provvedimento amministrativo
8.1. Nullità
8.2. Annullabilità
8.3. Irregolarità
VIII. Le autonomie territoriali
1. Premessa
2. La distribuzione delle funzioni amministrative fra Stato e autonomie territoriali
3. La finanza degli enti territoriali autonomi
4. Rapporti fra Stato e autonomie territoriali
4.1. Partecipazione delle Regioni all’esercizio di funzioni statali
4.2. Raccordi collaborativi fra Stato ed enti autonomi
4.3. Sostituzione e scioglimento degli organi degli enti autonomi
5. L’assetto dei rapporti internazionali ed europei delle Regioni
6. L’organizzazione degli enti territoriali autonomi
6.1. L’organizzazione delle Regioni
6.2. L’organizzazione dei Comuni
6.3. L’amministrazione comunale
IX. I controlli e le responsabilità
1. Premessa sui controlli
2. La Corte dei conti: composizione e criteri di nomina
3. Controlli della Corte dei conti
4. Controlli della Ragioneria dello Stato
5. Controlli interni
6. Responsabilità dei dipendenti pubblici per atti compiuti in violazione dei diritti
7. Responsabilità civile della pubblica amministrazione
8. Responsabilità amministrativa per danno erariale
9. Responsabilità contabile
X. Il potere giudiziario
1. La struttura del Titolo IV della Seconda Parte
2. L’esclusiva soggezione dei giudici alla legge
3. L’autonomia e l’indipendenza della magistratura da ogni altro potere
4. Le funzioni del Consiglio superiore della magistratura
5. L’indipendenza interna
6. Il pubblico ministero
7. Indipendenza e responsabilità dei magistrati
8. Organi di giurisdizione amministrativa
PARTE TERZA. PLURISOGGETTIVITÀ
I. I diritti fondamentali. Parte generale
1. Il dibattito all’Assemblea Costituente
1.1. Significato dell’approvazione dell’ordine del giorno Dossetti
1.2. Il dibattito sul Preambolo
2. Significato e portata della locuzione «diritti inviolabili dell’uomo»
3. La locuzione «diritti inviolabili dell’uomo» come clausola a fattispecie aperta ovvero chiusa
4. Il ricorso alla locuzione «diritti fondamentali» in luogo di «diritti inviolabili»
5. La ripartizione dei diritti fondamentali operata dalla Costituzione e il suo significato per le classificazioni scientifiche
6. La distinzione fra libertà negative e positive
7. La classificazione dei diritti fondamentali in ragione della loro natura individuale o funzionale
8. Il principio di eguaglianza dalla Dichiarazione dei diritti dell’uomo alla Costituzione repubblicana
9. Le interpretazioni del principio di eguaglianza davanti alla legge
10. L’eguaglianza in senso sostanziale
11. Lo status di cittadino
12. La condizione giuridica e i diritti fondamentali degli stranieri
13. La cittadinanza europea
14. La Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (CEDU)
Excursus
II. Libertà civili
1. Libertà personale
2. Libertà di domicilio
3. Libertà di comunicazione
4. Libertà di circolazione, soggiorno ed espatrio
5. Libertà di manifestazione del pensiero
6. Libertà di religione
7. Libertà dell’arte e della scienza
8. Diritto di difesa
III. Libertà collettive
1. Libertà di riunione
2. Libertà di associazione
3. Libertà di associarsi in partiti
4. Libertà di organizzazione sindacale e diritto di sciopero
IV. Diritti politici
1. Libertà di voto
2. Libertà di elettorato passivo
3. Libertà di petizione
V. Diritti sociali e formazioni sociali
1. Diritto al lavoro e diritti dei lavoratori
2. Diritto all’assistenza e alla previdenza
3. Diritto allo studio
4. Diritto alla salute
5. Diritti della famiglia
VI. Libertà economiche
1. Iniziativa economica privata
2. Diritto di proprietà
3. Proprietà terriera
4. Beni pubblici e beni privati
VII. Doveri costituzionali
1. Doveri interindividuali
2. Doveri pubblici
2.1. Dovere tributario
2.2. Dovere di difesa della patria
2.3. Dovere di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione e delle leggi
2.4. Dovere di adempiere alle funzioni pubbliche con disciplina ed onore
3. L’inosservanza dei doveri pubblici e le sue conseguenze
VIII. La giustizia costituzionale
1. Il dibattito alla Costituente
2. Criteri di nomina e altri requisiti strutturali dell’organo
3. Le funzioni della Corte
4. Il giudizio di legittimità costituzionale delle leggi
4.1. Oggetto del giudizio
4.2. Parametro del giudizio
4.3. Disposizione e norma nel giudizio di legittimità
4.4. Vizi di legittimità costituzionale
5. I modi di accesso al giudizio di legittimità costituzionale
5.1. Il giudizio in via incidentale
5.1.1. Condizioni di accesso
5.1.2. Il processo
5.2. Il giudizio in via principale
5.3. Le decisioni della Corte e i loro effetti
5.4. Tipi di sentenze
5.5 Sindacato accentrato e strumenti di tutela dei diritti fondamentali
6. I conflitti di attribuzione
6.1. Conflitti fra poteri dello Stato
6.2. Conflitti fra Stato e Regioni
7. I giudizi di accusa
8. I giudizi di ammissibilità del referendum abrogativo
IX. La giustizia amministrativa
1. Premessa
2. I princìpi costituzionali
3. Il riparto di giurisdizione e l’evoluzione della nozione di interesse legittimo
4. La giustizia amministrativa nella fase più recente dell’esperienza repubblicana
X. Diritti fondamentali e servizi pubblici
1. Una spiegazione
2. Princìpi generali dei servizi pubblici e diritti fondamentali degli utenti
3. Garanzie dei diritti fondamentali ed efficienza dei servizi pubblici
4. Garanzia dei diritti fondamentali e finanziamento dei servizi pubblici

Leggi anche

copertina Corso di economia aziendale
copertina Manuale di diritto amministrativo
copertina La sovranità oltre lo Stato
copertina Corso di diritto costituzionale