Copertina La Repubblica di Weimar: democrazia e modernità

Acquista:

a stampa € 25,00
e-book € 16,99
Formato:  ePub
collana "Quaderni dell'Istituto storico italo-germanico in Trento"
pp. 304, Brossura, 978-88-15-29409-8
anno di pubblicazione 2021

CHRISTOPH CORNELISSEN, GABRIELE D'OTTAVIO (a cura di)

La Repubblica di Weimar: democrazia e modernità

A causa del suo esito tragico, la storia della Repubblica di Weimar è stata spesso ricostruita all’ombra del suo fallimento. Il volume offre uno spaccato della riflessione storiografica critica sulla parabola weimariana e ne illustra le molte sfaccettature. I saggi qui raccolti danno conto di un complessivo mutamento di prospettiva che ha portato la ricerca storica a prendere le distanze dalle narrazioni teleologiche e a riconsiderare le ragioni della crisi della prima repubblica tedesca: la cesura della guerra mondiale, le fratture sociali prodotte dal capitalismo, le culture politiche, le implicazioni della globalizzazione e i condizionamenti del contesto europeo e internazionale. Vengono analizzate le dinamiche fondamentali della vicenda storica di Weimar ed esplorate prospettive analitiche che permettono di gettare nuova luce sui complessi nessi di relazione tra l’esperimento weimariano e la storia della democrazia e della modernità europea.

Christoph Cornelissen è professore di Storia contemporanea presso l’Università di Francoforte sul Meno e dal 2017 direttore dell’Istituto Storico Italo-Germanico della Fondazione Bruno Kessler. I suoi principali ambiti di ricerca riguardano la storia dell’Europa nel XIX e XX secolo, la storia della storiografia e la storia della cultura della memoria. Gabriele D’Ottavio è ricercatore di Storia contemporanea presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento e affiliated fellow presso l’Istituto Storico Italo-Germanico della Fondazione Bruno Kessler. I suoi principali ambiti di ricerca riguardano la storia europea e internazionale del XX secolo e la storia dei sistemi politici di Italia e Germania.

La Repubblica di Weimar: democrazia e modernità, di Christoph CORNELISSEN e Gabriele D’OTTAVIO
PARTE PRIMA: COSTITUZIONE E RIVOLUZIONE
La Costituzione di Weimar tra svolta democratica e cultura del ricordo, di Andreas WIRSCHING
Rivoluzione senza consenso. La storia della rivoluzione di novembre e delle sue interpretazioni controverse, di Alexander GALLUS
PARTE SECONDA: SOCIETÀ POSTBELLICA E CULTURA POLITICA
Liberalizzazione e militarizzazione: la società postbellica della Repubblica di Weimar, di Dirk SCHUMANN
Le celebrazioni della giornata della Costituzione nella Repubblica di Weimar, di Nadine ROSSOL
PARTE TERZA: CRISI ECONOMICA E CRISI SOCIALE
L’interconnessione globale dell’economia di Weimar. De-globalizzazione o mutamento della globalizzazione economica?, di Jan-Otmar HESSE e Elisa POLETTO
La politica agraria nella Repubblica di Weimar, di Gustavo CORNI
PARTE QUARTA: ASPIRAZIONI INDIVIDUALI E DIRITTI COLLETTIVI
Le aspirazioni all’autonomia individuale, di Moritz FÖLLMER
Il dibattito sulla parità di diritti delle donne nella Repubblica di Weimar, di Kirsten HEINSOHN
PARTE QUINTA: DIMENSIONE GLOBALE E PROSPETTIVA EUROPEA
Considerazioni sulla dimensione globale della Repubblica di Weimar, di Christoph CORNELISSEN e Dirk VAN LAAK
Per l’Europa e per la repubblica? Idee e movimenti europeistici nella Repubblica di Weimar, di Vanessa CONZE
PARTE SESTA: EREDITÀ E ATTUALITÀ
L’eredità problematica della sociologia weimariana, di Alessandro CAVALLI
Il freddo vento di Weimar. Considerazioni sulla nuova attualità del confronto con la prima democrazia tedesca, di Martin SABROW
Bibliografi a essenziale
Indice dei nomi
Autori

Leggi anche

copertina Sud/Nord
copertina Dodici
copertina Senza veli
copertina Il delitto Matteotti