il Mulino

Copertina Estetica dell'improvvisazione

Acquista:

a stampa € 18,00
prezzo di copertina € 12,99
e-book € 9,09
Formato:  ePub
collana "Saggi"
pp. 200, Brossura, 978-88-15-29270-4
anno di pubblicazione 2021

ALESSANDRO BERTINETTO

Estetica dell'improvvisazione

L'improvvisazione è un tema in auge fin dal secolo scorso, come testimoniano i grandi nomi dei filosofi che se ne sono interessati, fra gli altri Derrida ed Eco. Felice miscela di abitudine e creatività, di norma e libertà, l’improvvisazione è costitutiva dell’agire. La consentono e spesso la richiedono in gradi variabili molte pratiche umane anche ben regolamentate, come il gioco degli scacchi, il pilotaggio di aeroplani o la medicina. Ed è anche la sorgente stessa dell’esperienza artistica. L’arte nasce come improvvisazione, eppure quest’ultima ha una sua dimensione estetica specifica: quella di una «grammatica della contingenza» in cui nozioni quali emergenza, presenza, curiosità e autenticità spiegano il piacere dell’avventura improvvisativa e il coinvolgimento empatico che essa può generare. Questo libro propone una teoria estetica generale dell’improvvisazione nell’arte, in tutte le arti, performative e non, in riferimento a molti casi concreti.

Alessandro Bertinetto è professore di Filosofia nell’Università di Torino, dove insegna Philosophy of Music, Estetica moderna e contemporanea ed Estetica delle arti performative. Tra le sue pubblicazioni: «Il pensiero dei suoni» (Bruno Mondadori, 2012), «Eseguire l’inatteso» (Il Glifo, 2016) e «The Routledge Handbook of Philosophy and Improvisation in the Arts» (curato con M. Ruta, 2021).

(Improvvisando un')Introduzione
I. La nascita dell’arte dallo spirito dell’improvvisazione
1. Cenni storici.
2. Azione e improvvisazione.
3. Improvvisazione reattiva e improvvisazione deliberata.
4. L’improvvisazione in azione: tra creatività e abitudini.
5. Improvvisare (l)a regola d’arte.
II. Grammatica della contingenza
1. Il senso dell’improvvisazione.
2. Rispondere alla contingenza.
3. Categorie estetiche ad hoc.
4. La (in)comprensione estetica dell’improvvisazione.
III. Arti dell’improvvisazione
1. Le arti all’opera: tra performance e prodotto.
2. Esercitare la spontaneità insieme: l’improvvisazione nelle arti performative.
3. Danza, teatro, poesia.
4. Installazione, intermedialità e rivoluzione digitale.
5. L’improvvisazione come prodotto: pittura, scultura e letteratura.
6. Cinema, fotografia… e readymade.
7. Architettura, design, land art.
IV. Un’estetica della riuscita: improvvisazione come filosofia dell’arte
1. Imperfezione?
2. No identification without evaluation without transformation.
3. Creatività ex improviso.
4. Creatività all’opera.
5. Normatività performativa.
6. In attesa di un accordo.
7. It makes sense. Una meravigliosa eutopia.
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina L'Occidente e la nascita di una civiltà planetaria
copertina Figure di apocalisse
copertina Supersocietà
copertina Tifo