CARLO M. CIPOLLA

Moneta e civiltà mediterranea

In una prosa che sa stemperare l’erudizione in un racconto affabile e arguto, Cipolla traccia dapprima la storia del denaro nell’alto Medioevo, in cui prevaleva il pagamento in natura e la moneta era un mezzo di scambio al pari di qualsiasi altra merce; poi segue l’emergere di monete a circolazione internazionale – il nòmisma bizantino, il dinar arabo, il fiorino, il ducato veneziano – cui si affiancava una «moneta piccola» per le transazioni della vita quotidiana; e mette a fuoco il curioso caso delle «monete fantasma», usate nella contabilità ma prive di un corrispettivo reale. Infine ricorrendo all’esempio del costo dei trasporti, dei libri e del denaro, insegna a intendere il valore relativo dei prezzi e cosa essi dicano delle condizioni di una società.

Carlo M. Cipolla (1922-2000) è autore di numerosi saggi, tutti editi dal Mulino. Oltre alla grande sintesi sulla «Storia economica dell’Europa pre-industriale», ricordiamo «Allegro ma non troppo», «Cristofano e la peste», «Vele e cannoni» e, sulla storia della moneta, «Le avventure della lira», «Il fiorino e il quattrino», «Conquistadores, pirati, mercatanti. La sagra dell’argento spagnuolo».

Introduzione, di Ignazio Visco
I. Moneta primitiva nell’Europa barbarica
II. I dollari del Medioevo
III. Il grosso problema della moneta piccola
IV. Le monete fantasma
V. Civiltà e prezzi
Appendice. La storia dei prezzi in Italia

Acquista:

a stampa € 13,00
e-book € 9,49
Formato:  Kindle , ePub
collana "Intersezioni"
pp. 136, 978-88-15-29039-7
anno di pubblicazione 2020

Leggi anche

copertina Andare per le vie militari romane
copertina Introduzione alla storia economica
copertina Storia economica dell'Europa pre-industriale
copertina Impresa, mercato e diritto