Copertina La contenzione del paziente psichiatrico

Acquista:

a stampa € 16,00
collana "Collana del Laboratorio dei Diritti Fondamentali (LDF)"
pp. 128, 978-88-15-28690-1
anno di pubblicazione 2020

MARIO CARDANO, ALESSANDRA ALGOSTINO, MARTA CAREDDA, LUIGI GARIGLIO, CRISTINA PARDINI

La contenzione del paziente psichiatrico

Un'indagine sociologica e giuridica

Articolato in tre parti, il volume offre innanzitutto una descrizione e una valutazione di informazioni emerse dall’osservazione approfondita di casi di contenzione di malati psichiatrici nell’ambito di Servizi Psichiatrici di Diagnosi e Cura in Piemonte, per poi occuparsi dei limiti di compatibilità della contenzione con la Costituzione e le leggi. Infine, viene proposta un’esposizione della disciplina giuridica (o talvolta assenza di disciplina) nel diritto comparato di alcuni paesi europei, con attenzione anche alle differenze nella regolamentazione sui trattamenti sanitari obbligatori in ambito psichiatrico. Quest’ultima parte contiene anche un confronto di alcuni dei casi rilevati nell’osservazione delle prassi rispetto alle varie normative vigenti nei diversi paesi considerati. La prima parte dell’indagine è stata svolta da sociologi, la seconda e la terza da giuristi. Nel corso della ricerca frequenti e stretti sono stati i momenti di confronto tra gli autori per assicurare un risultato che possa veramente dirsi interdisciplinare.

Mario Cardano è professore ordinario di Sociologia della salute e Metodi qualitativi per la ricerca sociale presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino. Alessandra Algostino è professoressa ordinaria di Diritto costituzionale nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Torino. Marta Caredda, dottore di ricerca in discipline giuridiche, è assegnista di ricerca in Diritto costituzionale nel Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre e assistente di studio presso la Corte costituzionale. Luigi Gariglio è ricercatore di Sociologia generale nel Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino. Cristina Pardini è dottore di ricerca in Diritto privato all’Università di Pisa.

Prefazione, di Vladimiro Zagrebelsky e Mario Cardano
PARTE PRIMA: La ricerca sul campo
I. Le pratiche coercitive in psichiatria. Primi risultati di un’etnografia sugli SPDC piemontesi
1. Il disegno della ricerca
2. Antefatto: l’approccio no restraint in Friuli Venezia Giulia
3. Gli SPDC piemontesi, una realtà eterogenea
4. Spunti di riflessione
II. Fare team ethnography: un esperimento di interdisciplinarietà
Discussione condotta da Valeria Quaglia e Eleonora Rossero tra Mario Cardano, Claudio Carezana e Maria Grazia Imperato
PARTE SECONDA: Contenzione e diritto
III. Per una interpretazione costituzionalmente orientata della contenzione meccanica
1. Delimitazione del campo di indagine e primi interrogativi
2. La legislazione e le sue lacune
3. La soft law: codici deontologici, raccomandazioni, protocolli
4. Prospettive per un’interpretazione costituzionalmente orientata
IV. Introduzione all’analisi comparata: riflessioni critiche e ambito dello studio
1. Introduzione
2. Sulla disciplina normativa concernente la contenzione in psichiatria
3. Le diversità di disciplina e in particolare la «pericolosità» quale elemento decisivo per imporre trattamenti obbligatori
4. Sulla mancata individuazione di criteri scientifici di generale applicazione
5. Sull’esercizio dei diritti fondamentali durante il trattamento obbligatorio
6. Sulla protezione internazionale dei diritti umani
V. La contenzione e il trattamento obbligatorio nei paesi europei
1. Italia, Inghilterra, Finlandia, Spagna
2. Francia, Germania, Danimarca, Svizzera, Paesi Bassi
VI. Valutazione giuridica di alcuni casi osservati
Bibliografia essenziale relativa alla Parte seconda

Leggi anche

copertina 25 aprile
copertina Le vie della democrazia
copertina Machina sapiens
copertina Dal Baltico al Mar Nero