EBERHARD BONS, ANNA MAMBELLI, DANIELA SCIALABBA (a cura di)

Exodos

Storia di un vocabolo

Abbreviazioni
Premessa, di Eberhard Bons, Anna Mambelli e Daniela Scialabba
Prefazione, di Emanuela Prinzivalli
Introduzione, di Eberhard Bons
Il vocabolo εξοδος nella letteratura greca classica ed ellenistica, di Laura Bigoni
1. Nascita e sviluppo del termine εξοδος
1.1 Il teatro di età classica
1.2 La storiografia e l’uso militare
1.3 Significati minori e “Fachsprachen”
2. L’eredità della letteratura greca sulla traduzione dei Settanta
2.1 La partenza e l’assenza: “Edipo a Colono”, vv. 1287-1288
2.2 La migrazione di popoli: Erodoto, “Storie”, 1.94 e 4.11
2.3 La processione e il rito
Il sostantivo εξοδος nei papiri e nelle iscrizioni fra III secolo a.C. e II secolo d.C., di Antonella Bellantuono
1. I papiri dell’Esodo
2. Il sostantivo εξοδος nei papiri e nelle iscrizioni
2.1 Uso spaziale e motorio: “uscita” o “atto di uscire”
2.2 Uso economico: “uscita” di tipo finanziario
2.3 Uso giuridico: un unicum
2.4 Uso militare: “uscita in armi”
2.5 Uso religioso: εξοδος come “processione”
L’impiego di εξοδος nei Settanta: presentazione dei dati ed equivalenti ebraici, di Giulia Leonardi
1. Occorrenze del termine εξοδος ed equivalenti ebraici
2. L’uso di εξοδος nei Settanta
2.1 εξοδος come movimento di uscita
2.2 εξοδος come luogo di uscita
2.3 Significati traslati
2.4 “Ciò che sta all’esterno”
2.5 Ἔξοδος in combinazione con εισοδος
2.6 Pr 30,12: un errore di lettura?
L’uso specifico del termine εξοδος nei Settanta: l’esodo del popolo di Israele, di Daniela Scialabba
1. Le occorrenze di εξοδος come migrazione di Israele nei Settanta
1.1 Nel Pentateuco e nei libri storici
1.2 Nel Salterio
2. Breve excursus della traduzione dei passi citati nella Vulgata
3. Usi alternativi per rendere l’idea dell’esodo di Israele in altri testi dei Settanta
3.1 Traduzioni con proposizioni subordinate
3.2 Traduzioni con genitivo assoluto
3.3 Traduzioni con la preposizione ἐν seguita da un’infinitiva
Il termine εξοδος negli pseudoepigrafi dell’Antico Testamento, in Filone di Alessandria e in Flavio Giuseppe, di Cristina Buffa
1. Il vocabolo εξοδος negli pseudoepigrafi dell’Antico Testamento
1.1 L’uso in senso spaziale
1.2 Il senso metaforico di “dipartita da questa vita”
1.3 In riferimento all’esodo di Israele dall’Egitto
2. εξοδος nelle opere di Filone di Alessandria
2.1 L’uso in senso spaziale
2.2 L’uso in senso metaforico: “dipartita da questa vita”
2.3 εξοδος nel senso di “esodo” di Israele
3. εξοδος negli scritti di Flavio Giuseppe
3.1 εξοδος come “uscita”
3.2 εξοδος come “partenza”
3.3 L’uso del termine nel senso di “spedizione”
3.4 εξοδος come “esito”
3.5 εξοδος come “fine della vita terrena”
3.6 “Partenza” o “esodo” di Israele dall’Egitto
L’uso di εξοδος nel Nuovo Testamento e nella letteratura cristiana antica, di Anna Mambelli
1. εξοδος come “dipartita da questa vita”, “fine della vita terrena”, “morte”
1.1 Lc 9,31
1.2 2Pt 1,15
1.3 Giustino
1.4 Ireneo
1.5 Clemente Alessandrino
1.6 Origene
1.7 Metodio di Olimpo
1.8 Eusebio di Cesarea
1.9 Pseudo-Gregorio di Nissa
1.10 “Apophthegmata Patrum” e “P. Lond. I 77”
2. εξοδος come “fine”, “esito”, “destinazione finale”, “sorte”
3. εξοδος come “esodo” di Israele dall’Egitto
3.1 Eb 11,22
3.2 Clemente Alessandrino
3.3 Origene
3.4 Epifanio di Salamina
Note di approfondimento
Le prime attestazioni di εξοδος come titolo del secondo libro del Pentateuco, di Anna Mambelli
La sopravvivenza di εξοδος nelle lingue d’Europa, di Laura Bigoni
Gli autori
Indice delle fonti
Indice dei nomi

Buy:

book € 20,00
series "Pubblicazioni dell'istituto per le scienze religiose - Bologna"
pp. 224, 978-88-15-28042-8
publication year 2020

See also

copertina Italiani in guerra
copertina Le organizzazioni mafiose
copertina Il digitale a scuola
copertina Esperti