ALESSANDRO DAL LAGO

Viva la sinistra

Il futuro di un'idea

Se si è di sinistra, oggi, come rimettersi in cammino? Riscoprendo innanzitutto – sostiene l’autore – le radici della sinistra, che da duecento anni è cultura di opposizione, di critica del potere e del privilegio. In altre parole: protezione dei lavoratori e non degli amministratori delegati, difesa dei diritti umani e non dell’intolleranza paesana, passione della realtà e non Realpolitik, aspirazione alla giustizia e non giustizialismo. Romantico, tutto questo? Sì, certo. Ma quando il mondo reale presenterà l’inevitabile conto ai seminatori d’odio, agli illusionisti digitali e ai para-fascisti regionali, sarà da questi e simili principi che potrà rinascere qualcosa di sinistra.

Alessandro Dal Lago ha insegnato nelle Università di Milano, Bologna e Genova ed è stato visiting professor nella University of Pennsylvania e nella University of California. L’ultimo suo libro pubblicato dal Mulino è «Eroi e mostri. Il fantasy come macchina mitologica» (2017).

Introduzione. La sinistra è morta, viva la sinistra!
Uno. Destra e sinistra, alto e basso
Due. Ma di che sinistra stiamo parlando?
Tre. Qualcosa di sinistra
Epilogo. Morta una sinistra, se ne può fare un’altra
Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi

Acquista:

prezzo di copertina € 13,00
a stampa € 12,35
e-book € 9,49
Formato:  Kindle , ePub
collana "Voci"
pp. 192, Brossura, 978-88-15-28011-4
anno di pubblicazione 2020

Leggi anche

copertina Sociologia delle migrazioni
copertina Io, il popolo
copertina Stonehenge
copertina Gufi o allodole?