Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

ANDREA COLASIO

Il tempo dell'Ulivo

L’Ulivo fu un’inedita esperienza politica che, dopo il declino dei partiti tradizionali della storia repubblicana, riunì le forze riformiste del centrosinistra e trovò la sua realizzazione nel primo governo Prodi (1996-98). A vent’anni dalla caduta di quel governo e a venticinque dal referendum che, introducendo il sistema maggioritario, inaugurò la nuova stagione del bipolarismo, questo volume ripercorre quelle vicende: dalla fase genetica dell’Ulivo, che inizialmente avrebbe dovuto configurarsi come partito, accanto alla Quercia, al movimento dei Comitati per l’Italia che vogliamo, dalla coalizione vittoriosa del 1996 alla rottura e alla di-scussa caduta del 1998. Grazie a inediti materiali d’archivio e all’esperienza diretta dell’autore, il volume, aperto da un’appassionata in-troduzione di Arturo Parisi, che dell’Ulivo fu, assieme a Prodi, ideatore, ricostruisce un capitolo essenziale della storia del sistema politico italiano e della sua riconfigurazione successiva alla prima repubblica.

Andrea Colasio, studioso dei partiti politici e deputato nella XIV e XV legislatura, è oggi assessore alla Cultura nel Comune di Padova. Arturo Parisi, già professore ordinario di Sociologia politica nell’Università di Bologna, alla guida per anni dell’Istituto Cattaneo e già direttore della rivista «il Mulino», è stato presidente dei Democratici, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel primo governo Prodi e ministro della Difesa nel secondo.

Introduzione. L’Ulivo: tra la necessità e il desiderio, di Arturo Parisi
I. Prodi prima dell’Ulivo
1. Il cambiamento politico: dai partiti alle coali- zioni
2. I sondaggi: i figli di un dio minore
3. Prodi: un democristiano atipico
4. Prodi: il candidato Dc di D’Alema
II. Il Partito dell’Ulivo
1. Prodi: la «lunga marcia» del candidato del centro-sinistra
2. L’idea: una domenica a Bologna nella chiesa di San Petronio
3. L’Ulivo e la «forza» di D’Alema
4. I sondaggi: Partito dell’Ulivo o coalizione dell’Ulivo?
5. La genesi del simbolo: la «Danse» di Matisse
6. Il «Comitato per l’Italia che vogliamo» e l’Associazione «L’Ulivo-I Democratici»
7. Il Centro organizzativo: tra Bologna e Roma
8. L’articolazione territoriale del Movimento: i comitati
9. I coordinatori regionali: il «metodo stalinista»
III. I comitati Prodi: tra partito e movimento
1. Il viaggio nelle Cento Città
2. Lo sviluppo dei Comitati per l’Italia che vogliamo
3. I comitati: tra conflitti e identità plurime
4. Tra partito e movimento collettivo
5. I militanti dell’Ulivo: un profilo sociologico
6. Il Movimento dei Sindaci per Prodi: le primarie
IV. I conflitti tra l’Ulivo e i partiti dell’Ulivo
1. Prove di conflitto: le «truppe» e il «kriss» di Prodi
2. Il Programma: le 88 tesi del libro verde e il mistero della tesi n. 1
3. La costituzione della coalizione dell’Ulivo
4. Le candidature: il dibattito nel Coordinamento nazionale
5. I conflitti per le candidature: l’impotenza dei comitati
V. La vittoria dell’Ulivo
1. I candidati dell’Ulivo: tra logica coalizionale e logica partitica
2. Le elezioni del 21 aprile 1996
3. Gli eletti: tra Ulivo e partiti dell’Ulivo
4. Il governo Prodi I
5. Le politiche del governo
VI. Una maggioranza instabile
1. La «crisi più pazza del mondo» e le «bistecche di tigre»
2. Il movimento per l’Ulivo: Gargonza
3. Il ritorno del «picconatore»: tra la «Cosa 2» e il «partito» di Marini
4. La disillusione di D’Alema: la morte della Bica- merale
5. La «caccia alla volpe» e i «brufoli» di D’Alema
6. Bertinotti: il detonatore della crisi
Conclusioni. La caduta del governo Prodi
1. Epilogo: la discussione e il voto sulla fiducia
2. Il reincarico e la pregiudiziale anti-ulivista
3. La teoria del complotto
4. La morte dell’Ulivo?
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 25,00
e-book € 16,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Fuori collana"
pp. 424, Brossura, 978-88-15-27923-1
anno di pubblicazione 2018

Leggi anche

copertina I partiti in Italia dal 1945 al 2018
copertina I think tank
copertina Intellettuali
copertina Qohelet