il Mulino

Copertina La parola braccata

Acquista:

a stampa € 20,00
e-book € 14,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Saggi"
pp. 224, Brossura, 978-88-15-27501-1
anno di pubblicazione 2018

VALERIO MAGRELLI

La parola braccata

Dimenticanze, anagrammi, traduzioni e qualche esercizio pratico

Mai come oggi il passaggio fra lingue è stato al centro del dibattito intellettuale, che si tratti di indagare la natura politica della traduzione e il suo rapporto con i fenomeni di migrazione, o di studiarne le strutture neurali alla luce dell’intelligenza artificiale. In un panorama tanto vasto e in rapida espansione, questo libro si muove su due piani, prima esplorando il processo traduttorio, poi presentando alcuni esercizi di resa poetica fra testi di varie lingue, per soffermarsi su quell’atto che, come è stato detto, «rappresenta molto probabilmente il più complesso tipo di evento mai prodotto nell’evoluzione del cosmo».

Valerio Magrelli, professore ordinario di Letteratura francese all’Università di Cassino, è poeta, traduttore e saggista. Tra i suoi libri: le raccolte di versi «Poesie (1980-1992) e altre poesie» (1996), «Didascalie per la lettura di un giornale» (1999), «Disturbi del sistema binario» (2006), «Il sangue amaro» (2014) e, in prosa, «Nel condominio di carne» (2003), «Addio al calcio» (2010), «Il Sessantotto realizzato da Mediaset» (2011), «Geologia di un padre» (2013), tutti usciti presso Einaudi, nonché «Millennium poetry. Viaggio sentimentale nella poesia italiana» (Il Mulino, 2015). Collabora a «Repubblica».

Introduzione
PARTE PRIMA: PROBLEMI
I. Dimenticanze
1. Aleksandr R. Lurija sugli ipermnestici: l'eccesso
2. Lurija sui logolesi: il difetto
3. Alcune parole svanite e raccolte da Sigmund Freud
4. Pascal Quignard: la punta della lingua
5. Agostino via Benvenuto Terracini: senza requie
II. Anagrammi
1. Jean François Billeter: traduzione e rimemorazione
2. Douglas R. Hofstadter: gli aggregati sfarfallanti
3. Federico Bravo: anagrammi, ipogrammi, dimenticanze
4. «De la lecture flottante»
PARTE SECONDA: POEMI
III. Esercizi di capo: tradurre un acrostico
1. Cenni storici
2. Lavori fatti in casa
3. Un'invettiva cifrata: Gwen Harwood
4. Un esempio bilingue: Jonathan Franzen
IV. Esercizi di coda: tradurre una rima
1. Due casi di ricezione di verso e rima: Cyrano e Krull
2. La rima in una quartina francese: Yves Bonnefoy
V. Esercizi di verso: tradurre il metro
1. L'effetto «delta»
2. Un approccio plurale
VI. Esercizi di cifra: tradurre un indovinello numerico
1. I danni di un'analogia
2. Un'altra «regola del meno uno»
3. Linguaggio alfabetico, linguaggio matematico
4. Lettere e numeri
5. Dall'amante al cortigiano
6. Approssimazioni a una logica dell'errore traduttorio
VII. Esercizi di segno: tradurre un calligramma
1. Intorno alla traduzione a quattro mani
2. Poeti arabo-siciliani dell'anno Mille
3. L'alfabeto disegnato
4. Tradurre la forma delle lettere
5. Ma che, parlo arabo?
VIII. Esercizi di tempo: tradurre sottotitoli
1. Il film di un poeta
2. Breve storia dei sottotitoli
3. I sottotitoli come traduzioni doppiamente estreme
Conclusione. Ercole al bivio
Congedi
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina Agostino, fare la verità
copertina Sapienza di Salomone
copertina Bentornato Stato, ma
copertina Senza vendette