Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

STEFANO ALLEGREZZA, LUCA GORGOLINI (a cura di)

Gli archivi di persona nell'era digitale

Il caso dell'archivio di Massimo Vannucci

Il volume descrive il primo caso italiano di intervento d’inventariazione e riordinamento su un archivio «ibrido», con documenti sia cartacei che digitali: quello di Massimo Vannucci (1957-2012), politico e imprenditore, deputato Ds dal 2006 al 2008 e successivamente riconfermato nelle liste del Pd. La documentazione risale prevalentemente al periodo compreso fra il 2005 e il 2012, quindi all’epoca dell’attività politica di Vannucci, ed è proprio la natura ibrida dei materiali a determinare l’originalità dell’intervento. E-mail archiviate sia nel client di posta che sulla webmail e altri documenti rinvenuti nel computer si aggiungono alla documentazione cartacea, costituendo a tutti gli effetti un archivio digitale di persona. Oltre a illustrare l’intervento svolto, il libro si pone l’obiettivo di aprire una riflessione sulle questioni connesse al riordino e alla conservazione degli archivi digitali di persona: tematiche di importanza fondamentale se si pensa che gli archivi, non soltanto di persona, diventeranno totalmente digitali nel giro di poco tempo, dato che i trend evolutivi degli ultimi anni hanno registrato una fortissima accelerazione in tale direzione. È urgente, quindi, aprirsi al confronto su queste tematiche e individuare soluzioni che permettano di conservare per il futuro gli archivi digitali che si stanno oggi formando.

Stefano Allegrezza insegna Archivistica e Archivistica speciale nel dipartimento di Storia e tutela dei beni culturali dell’Università di Udine, dove è delegato del Rettore per il settore degli Archivi digitali. La sua ricerca verte principalmente sulle tematiche relative alla gestione elettronica dei documenti, alla dematerializzazione e alla conservazione degli archivi digitali. Luca Gorgolini svolge la sua attività di ricerca all’interno del Dipartimento di Storia dell’Università di San Marino ed è docente a contratto di Storia contemporanea all’Università di Modena e Reggio Emilia. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo «L’Italia in movimento. Storia sociale degli anni Cinquanta» (Bruno Mondadori, 2013) e «I dannati dell’Asinara. L’odissea dei prigionieri austro-ungarici nella Prima guerra mondiale» (UTET, 2011, tradotto in tedesco e in serbo).

Prefazione, di Dario Franceschini
Premessa, di Alessia Morani
Nota introduttiva, di Stefano Allegrezza e Luca Gorgolini
Conoscere e salvaguardare gli archivi di persona, di Maria Palma
Le criticità nella conservazione degli archivi di persona tra passato, presente e futuro, di Stefano Allegrezza
La descrizione archivistica e la conversazione di archivi di persona analogici, informatici e ibridi tra standard e normativa, di Matteo Sisti
Riordino e inventariazione dell'archivio ibrido dell'on. Massimo Vannucci: illustrazione pratica del progetto, di Massimo Rossi
La ricerca storica nell'era digitale, di Luca Gorgolini
Archivi personali: la sfida del digitale. Una riflessione, di Mariella Guercio
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 16,00
collana "Percorsi"
pp. 160, Brossura, 978-88-15-26480-0
anno di pubblicazione 2016

Leggi anche

copertina Le donne di Dante
copertina Arnaldo da Brescia nelle fonti del secolo XII
copertina Manuale di sopravvivenza
copertina Indovinare il mondo