il Mulino

Copertina Notte balcanica

Acquista:

prezzo di copertina € 15,00
a stampa € 12,00
collana "Contemporanea"
pp. 248, Brossura, 978-88-15-12695-5
anno di pubblicazione 2008

FRANCESCO STRAZZARI

Notte balcanica

Guerre, crimine, stati falliti alle soglie d'Europa

La scia sanguinosa di pulizie etniche, eccidi e ritorsioni lasciata da un decennio di guerre ha riproposto l'immagine dei Balcani come "polveriera d'Europa". Anche oggi - mentre l'Unione Europea si allarga e si assume responsabilità di politica estera - la stabilità delle sue parti orientali è tenuta in ostaggio da nuove commistioni tra criminalità organizzata e connivenze politiche. Le nubi che esse gettano sul futuro prossimo impongono un ripensamento del ruolo svolto dalle economie clandestine nel modellare la guerra, il dopoguerra e le relazioni internazionali. Quelli che l'autore descrive qui, sulla scorta di una lunga frequentazione diretta della regione, non sono ladri di strada ma "criminali sovrani", in un mondo in cui tanto la criminalità quanto la sovranità sono in profonda mutazione. E nelle "storie nere" che racconta emergono collusioni prima ancora che collisioni fra gruppi etnici, fra legale e illegale, fra noi e loro: vittime e carnefici parlano spesso la stessa lingua e appartengono alla stessa comunità. Il lettore italiano troverà traccia di clientelismi mafiosi che ricordano da presso gli scenari nostrani. Ciò che accade di là dal mare, a est, non è infatti il prodotto di una remota patologia locale: nelle zone grigie della politica e dell'economia, lungo le periferie del continente, s'intravede non un pallido riverbero del passato, ma una sfida presente al cuore dell'Europa.

Francesco Strazzari insegna Teoria delle relazioni internazionali, Geopolitica delle periferie europee e War and Security Studies all'Università di Amsterdam (Amsterdam School for Social Research). Tiene corsi di formazione per le forze civili e di polizia dispiegate nella regione balcanica (Onu, Ue, italiane e di altri paesi). Collabora con la Scuola superiore Sant'Anna di Pisa nella valutazione di progetti di cooperazione nei Balcani.

Leggi anche

copertina Da Franco a Zapatero
copertina Storia dei Balcani
copertina Storia della tecnologia
copertina Il miracolo cinese