Permanent call for papers: Il posizionamento dell’Italia nelle Global Value Chain


di Redazione,
September 27, 2018

Associate Editors: Lauretta Rubini (Università di Ferrara) and Francesca Spigarelli (Università di Macerata)

In molti settori del made in Italy è in atto un cambiamento radicale delle dinamiche competitive nazionali ed internazionali. Processi di acquisizione da parte di gruppi stranieri ed accordi di collaborazione contrattuale internazionale stanno ridisegnando sia l'industria sia l'interazione, a livello di impresa, tra clienti-fornitori-subfornitori.

Emblematico è il caso della moda, in cui da un lato, gruppi internazionali stanno assorbendo marchi e know how formando mega agglomerati di imprese (es caso LHVM e Kering) che tendono a dominare il mercato. Dall'altro lato, anche piccole e medie aziende acquisiscono capacità ed opportunità di crescita in posizioni ad alto valore aggiunto nella filiera produttiva, favorite dalla frammentazione e specializzazione delle attività e dalla tecnologia.

Questa sezione tematica de L’industria è dedicata ad identificare le principali traiettorie in atto nei settori del made in Italy, per comprendere la posizione dell'Italia e delle sue imprese ed identificare possibili interventi di policy utili a supportare la competitività del settore e del paese.

Leggi tutto

Rubrica: News
Journal
  • ISSN0019-7416
  • Periodicity three-monthly
Agenda

Newsletter

Per restare informati sulle novità editoriali e le iniziative culturali nelle diverse aree di interesse.