il Mulino

BLACK WEEK: FINO AL 25 NOVEMBRE
-5% E CONSEGNA GRATUITA SU TUTTO IL CATALOGO, NOVITA' COMPRESE

Copertina Le metamorfosi del lavoro coatto

Acquista:

a stampa € 29,00
e-book € 19,99
Formato:  ePub
collana "Saggi"
pp. 352, Brossura, 978-88-15-29848-5
anno di pubblicazione 2022

ALESSANDRO STANZIANI

Le metamorfosi del lavoro coatto

Una storia globale, XVIII-XIX secolo

I servi dell’Impero russo, i salariati e i marinai in seno all’Impero francese e a quello britannico, gli schiavi e i migranti nell’Oceano indiano battuto dai monsoni, e il Congo, dove le violenze estreme perpetrate verso le popolazioni indigene sono pari solo alla paura, alla solitudine dei bianchi e alla brama di profitto delle compagnie coloniali. Sono questi tra i protagonisti dei libri di Conrad e il punto di partenza per il libro di Alessandro Stanziani. Un viaggio per comprendere che lavoro libero e lavoro coatto (servile, forzato) non sono due modalità che si escludono a vicenda ma si intrecciano, si sovrappongono e quasi sempre rispondono l’una all’altra; per capire le mutazioni delle forme storiche del lavoro, le conseguenze in termini di libertà e di costrizione e, in ultima analisi, afferrare le ragioni per cui i progressi intellettuali, politici e delle condizioni di vita, soprattutto in Occidente, non sono riusciti a sradicare la coercizione al lavoro anche nelle sue forme più estreme su buona parte del pianeta.

Alessandro Stanziani, insegna Storia globale all’Ecole des hautes études en sciences sociales a Parigi ed è direttore di ricerca al CNRS. Tra le ultime pubblicazioni: «Eurocentrism and the Politics of Global History» (Palgrave Macmillan, 2018), «Labor in the Fringes of Empire. Voice, Exit and the Law» (Palgrave Macmillan, 2018) e «Capital Terre. Une histoire longue du monde d’après (XIIe-XXIe siècle)» (Payot, 2021).

Introduzione
1. Lavoro libero, lavoro forzato: una sola, medesima storia
2. Libertà e coercizione al lavoro: rotture e continuità
I. Lo specchio russo
1. Servaggio e libertà nel pensiero russo ed europeo (secoli XVIII-XIX)
2. Libertà e riforme: i dibattiti in Russia
3. Una prigione per addomesticare i lavoratori: i fratelli Bentham e la Russia
4. Le «anime morte» prendono la parola
5. Affrancamento e mobilità durante il servaggio
6. Corvée o tributi?
7. Conclusione
II. Una globalizzazione precoce: i marinai
1. I marinai francesi durante il XVIII secolo. L’eredità delle galere e le forme del reclutamento
2. Da pescatore a marinaio?
3. La Compagnia delle Indie e i marinai coloniali
4. I marinai di Sua Maestà nel XVIII secolo
5. Reclutamento e formazione dei marinai in Francia dopo le rivoluzioni e l’abolizione del commercio di schiavi
6. Delle esclusioni persistenti: i marinai stranieri e coloniali
7. I marinai britannici: una libertà sempre lontana
8. Conclusione
III. Cos’è il lavoro «libero» nei secoli XVIII e XIX?
1. Alle fonti della rivoluzione industriale: i Masters and Servants Acts
2. Controllo e disciplina dei poveri
3. Il mercato del lavoro
4. Lavoratori e domestici in Francia
5. Norme penali per il lavoro
6. Conclusione
IV. Il movimento abolizionista nel Regno Unito e in Francia
1. L’abolizionismo nel Regno Unito
2. L’abolizionismo in Francia durante il XVIII secolo
3. Rivoluzione e abolizionismo
4. Il secondo movimento abolizionista nel Regno Unito (1821-1843)
5. Restaurazione e abolizionismo in Francia
6. Conclusione
V. L’abolizione in pratica (1830-1860). Il caso delle isole Mascarene
1. Salariati, schiavi e dipendenza per debiti
2. L’impatto dell’abolizione: uno sguardo d’insieme
3. L’esplosione della servitù per debito contrattuale (engagisme e immigrazione indentured)
4. I circuiti di reclutamento degli immigrati alla Riunione
5. Il reclutamento degli immigrati indentured a Mauritius
6. I diritti e le condizioni degli engagés
7. Quali diritti per gli immigrati indentured a Mauritius?
8. Conclusione
VI. Dalle abolizioni in Russia e nelle Americhe alla grande trasformazione
1. L’abolizione del servaggio in Russia e le sue conseguenze
2. L’impatto globale dell’abolizione della schiavitù negli Stati Uniti
3. Migrazioni internazionali e nuovo contratto di lavoro
4. Il nuovo contratto di lavoro e la nascita della previdenza sociale in Europa occidentale
5. Conclusione
VII. Cuore di tenebra: violenze imperiali e Stato sociale
1. La penetrazione francese in Africa equatoriale
2. Dalla schiavitù al lavoro forzato
3. Eccidi e torture
4. Le compagnie, gli schiavi e le élite locali
5. Conclusione
Conclusioni
1. Capitalismo e coercizione
2. Profitti e coercizione
3. La resistenza
4. La grande trasformazione
Fonti, lingue e storia globale del lavoro
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina Le pietre di Gerusalemme
copertina A letto nel Medioevo
copertina Amarsi
copertina Note che raccontano la storia