MASSIMO MASSERINI

Come ci cureremo domani

La scommessa della nanomedicina

Siamo nel 2083. Anna ha 110 anni, è ancora in gamba, ma inciampa in un tappeto e cade rompendosi il femore; resta distesa ad aspettare e nel giro di una decina di minuti potrà rialzarsi in piedi poiché il femore si è auto-riparato. Come è potuto accadere ? Dall’anno 2070 gli ultracentenari assumono nano-particelle autoadesive che vanno a rimpiazzare una parte dei costituenti delle ossa. Non stiamo parlando di fantascienza, ma dell’ultima frontiera della medicina, che fa già oggi uso di minuscoli dispositivi di qualche miliardesimo di metro – nanometri – programmabili, intelligenti, e capaci di svolgere diversi compiti contemporaneamente per curare o diagnosticare malattie. Quali sono le possibilità che offre la nanomedicina per la terapia di patologie gravi come i tumori? E i rischi? In questo libro tutto quello che c’è da sapere sul presente e il futuro della piccola scienza di domani.

Massimo Masserini insegna Biochimica e Biologia molecolare all’Università di Milano-Bicocca dove dirige il Centro di nanomedicina e svolge ricerca sulla malattia di Alzheimer e altre malattie neurodegenerative. È anche direttore della International School of Nanomedicine del Centro Ettore Majorana a Erice.

1. La «piccola» scienza di domani
Anno 2100
Anno 2083
Ritorno al presente… partendo da lontano
La dimensione conta
Il proiettile magico oggi: la nanoparticella ideale
2. Strutture speciali per compiti speciali
Centinaia, migliaia di nanodispositivi
Le nanostrutture preistoriche: i liposomi
Tollerabili e facili: le nanostrutture di oro
Versatili: le nanostrutture polimeriche
Trasparenti: le nanostrutture di silice
La diagnostica: le nanostrutture magnetiche
3. I farmaci nanostrutturati e le loro applicazioni
Oggi è già domani
«The Long and Winding Road»
Nanomedicine già approvate
Le applicazioni possibili. Anemia
Tumori
Infezioni
Diagnostica
4. Come arrivare alla meta? Una corsa a ostacoli
Alte mura cingono la roccaforte
Prima tappa: entrare nel sangue
Seconda tappa: attraversare le cellule endoteliali
Un mantello che può essere mortale
5. Le nanostrutture sono intelligenti?
Bodyguard
Dritte al bersaglio
Il ligando perfetto
Corriere espresso: a destinazione
Bombe smart
Particelle termosensibili
6. La nanoterapia dei tumori
Molte battaglie sono state vinte, ma non la guerra
Il ruolo della nanomedicina e delle nanostrutture
La terapia dei tumori, dall'interno
7. I pericoli
Fanno bene oppure no?
È possibile ridurre la tossicità?
Il caso «quantum dots» e «carbon nanotubes»
8. Le prospettive future
La rigenerazione e la riparazione di organi e tessuti
La medicina di precisione
Nanorobot
È tutto oro quel che riluce?
Saremo ancora umani?
Per saperne di più

Acquista:

a stampa € 11,00
e-book € 6,49
Formato:  Kindle , ePub
collana "Farsi un'idea"
pp. 128, 978-88-15-27074-0
anno di pubblicazione 2017

Leggi anche

copertina Le cellule staminali
copertina Le sette parole di Cristo
copertina Hereford
copertina Cassa Depositi e Prestiti