Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

PAOLO PAGLIARO

Punto

Fermiamo il declino dell'informazione

L’epidemia che ha investito l’intero sistema dei media sembra inarrestabile, ma invece può essere arginata e persino sconfitta.

Colonizzato dai social network, il terreno dell’informazione è minato da «post-verità». Contano più le emozioni che i fatti. Più le suggestioni che i pensieri. Più lo storytelling che le storie. Più la propaganda che le notizie. E dunque più le bugie che il racconto veritiero dei fatti. È un virus che infetta la rete, l’informazione, la politica - ridotta a comunicazione - e l’etica pubblica. Ma arginare e sconfiggere questa deriva si può.

Paolo Pagliaro, giornalista, è stato redattore capo de «La Repubblica» e vicedirettore de «L’Espresso». Ha diretto «L’Adige» e altre testate quotidiane locali. Nel 1996 ha fondato l’agenzia giornalistica «9colonne», di cui è direttore. È coautore, dal 2008, con Lilli Gruber della trasmissione «Otto e mezzo» per la quale cura l’editoriale «Il punto di Paolo Pagliaro».

Premessa
I. «Lo dice la rete»
II. Uno vale uno? Falso
III. Post-verità, non solo sul web
IV. Un gioco e una tragedia
V. La manomissione delle parole
VI. «Il giornalista sei tu»
VII. Narciso al potere
VIII. L'economia dell'attenzione
IX. Un facile bersaglio
X. Bufale americane
XI. L'informazione come fiction
XII. Il rischio overdose
XIII. Che fare?
Nota bibliografica

Acquista:

a stampa € 12,00
e-book € 8,49
Formato:  Kindle , ePub
collana "Voci"
pp. 128, Brossura, 978-88-15-27049-8
anno di pubblicazione 2017

Leggi anche

copertina Giornalismi
copertina Reddito di cittadinanza
copertina La lingua del diritto e dell'amministrazione
copertina La condizione giovanile in Italia