SERGIO LUBELLO

La lingua del diritto e dell'amministrazione

Premessa
PARTE PRIMA. PROFILO LINGUISTICO
I. La Lingua del diritto e dell'amministrazione nei primi secoli del volgare
1. Alle origini fu il diritto
2. Una lingua abbarbicata al latino: nuovi spazi per il volgare
3. Ritorno a Capua: i più antichi testi volgari del diritto
4. Protagonisti della cultura volgare: notai scriventi
5. Retorica volgare e amministrazione comunale: una lingua per farsi capire
II. Verso lo Stato moderno
1. Spinte centripete e tendenze unificanti: le koinè cancelleresche
2. Registrare in lingua volgare: la svolta seicentesca
3. Dalla Rivoluzione al Codice napoleonico: il francese in Europa
4. La koinè burocratica dopo l'Unità
5. Sul presente: di diritto e di burocrazia
III. Generi e testi della scrittura giuridico-amministrativa
1. Volgarizzare la legge: gli statuti comunali
2. Dalle lettere ufficiali all'arte del buon Segretario
3. Lo Stato moderno e le leggi: due secoli di storia
4. Il diritto dal basso: le scritture dei semicolti e la parola d'altri
5. Lo Stato e la semplificazione dei testi per il cittadino: i manuali di stile
IV. Lo Stato, la lingua e la legge: casi esemplari di pianificazione linguistica
1. Il trionfo del volgare nel Granducato di Cosimo
2. La scelta dell'italiano: la svolta di Emanuele Filiberto
3. L'Unità d'Italia e lo Stato centralizzato: un'amminsitrazione per il nuovo Regno
4. Nazionalismo e autarchia: il centralismo fascista
V. L'italiano giuridico-amministrativo fuori d'Italia: una lingua senza impero
1. Dall'Adriatico al Mediterraneo: volgari antichi de là da mar
2. L'italiano di levante nell'età moderna
3. Quattro storie diverse: Malta, Eptaneso, Corsica e Svizzera
4. L'euroletto: l'italiano dei testi della Comunità Europea
PARTE SECONDA. ANTOLOGIA DI TESTI COMMENTATI
1. Lo Stato e le leggi
1.1 Il Breve di Montieri
1.2 Dal Costituto senese in volgare
1.3 La svolta italiana in Piemonte: l'editto di Emanuele Filiberto
1.4 Dal Codice napoleonico del 1806
1.5 1848: lo Statuto albertino
1.6 Le parole della Costituzione della Repubblica italiana
2. Diritto e amministrazione in pubblico
2.1 Una grida della cancelleria dei Gonzaga
2.2 La divulgazione pubblica: un bando romano per il commercio
2.3 I resoconti allo Stato: la Prima legazione di Francia di Niccolò Machiavelli
2.4 Dal comune di Milano: anno 1861
2.5 Burocrazia trasmessa: anni Duemila
3. Strumenti e prontuari per scrivere chiaro
3.1 Avvertenze contro la «lingua obscura»: il Manuale di Giuseppe Dembsher
3.2 Dizionari speciali e lessico amministrativo: il Dizionario di Giulio Rezasco
3.3 Un manuale per scrivere in modo chiaro e comprensibile: dal Codice di stile
3.4 Con parole precise: dal Breviario di scrittura civile di Gianrico Carofiglio
4. Tra scrittura specialistica e prosa letteraria
4.1 La legge alla portata di tutti. Il codice compendiato: il Dottor volgare di Giovan Battista De Luca
4.2 Quando il diritto diventa un classico: Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria
4.3 Ritratti letterari celebri: l'Azzeccagarbugli dei Promessi Sposi
4.4 Burocratese e dintorni: Italo Calvino e L'antilingua del brigadiere
Riferimenti bibliografici
Indice delle cose notevoli
Indice dei nomi

Buy:

book € 24,00
series "Itinerari"
"L'italiano: testi e generi a cura di Rita Librandi"
pp. 272, 978-88-15-26544-9
publication year 2017

See also

copertina Sistemi politici comparati
copertina Un'idea deliberativa della democrazia
copertina Lealtà, defezione, protesta
copertina Il vero sovrano dell'Italia

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato ePub e Mobipocket e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'iPad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.