Copertina Legge elettorale e riforma costituzionale: procedure parlamentari

Acquista:

a stampa € 27,00
e-book € 18,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Percorsi"
pp. 368, Brossura, 978-88-15-26484-8
anno di pubblicazione 2016

NICOLA LUPO, GIOVANNI PICCIRILLI (a cura di)

Legge elettorale e riforma costituzionale: procedure parlamentari "sotto stress"

Ogni procedimento decisionale è sottoposto a qualche tipo di stress, più o meno intenso a seconda dei soggetti e degli interessi coinvolti. È il caso del procedimento decisionale politico-parlamentare, quando affronta temi cruciali quali i meccanismi di formazione della rappresentanza politica e il ruolo del Parlamento nel sistema costituzionale complessivo. Questo volume raccoglie le analisi di studiosi e funzionari sulle vicende parlamentari che hanno condotto all’approvazione di una nuova legge elettorale e di una revisione costituzionale del bicameralismo nella XVII legislatura. Il focus è la tenuta delle regole parlamentari, anche in vista delle loro trasformazioni a seguito di tali riforme, una volta pienamente operative. Lo stress a cui sono stati sottoposti i procedimenti parlamentari è stato notevole, non solo per la rilevanza degli oggetti in discussione, ma anche per la particolare condizione di svolgersi alla luce di regole datate e con un quadro politico in forte movimento, dopo lo stallo che ha fatto seguito alle elezioni del 2013. Le due parti del volume sono dedicate – rispettivamente – al procedimento di approvazione della legge n. 52 del 2015, che ha completamente riscritto la disciplina per l’elezione della Camera dei deputati, e a quello relativo al disegno di legge di revisione costituzionale (A.S. 1429, A.C. 2613).

Nicola Lupo è professore ordinario di Diritto delle Assemblee elettive nella LUISS Guido Carli di Roma. Dirige il Master in Parlamento e politiche pubbliche e il Master Erasmus+ in Parliamentary Procedures and Legislative Drafting (EUPADRA). È co-autore, con Luigi Gianniti, del «Corso di diritto parlamentare» (Il Mulino, 20132). Giovanni Piccirilli è ricercatore di Diritto costituzionale e coordinatore del Centro di studi sul Parlamento (CESP) nella LUISS Guido Carli di Roma. È autore de «L’emendamento nel processo di decisione parlamentare» (Cedam, 2008).

Presentazione, di Melina Decaro
Introduzione. I percorsi delle riforme istituzionali nella XVII legislatura, di Nicola Lupo e Giovanni Piccirilli
PARTE PRIMA: LA NUOVA LEGGE ELETTORALE PER LA CAMERA DEI DEPUTATI
La materia elettorale nel regolamento della Camera: ragionando sull'iter di approvazione dell'Italicum, di Renato Ibrido
Il procedumento di esame della legge elettorale presso il Senato nel dificle coordinamento tra le Assemblee, di Piero Gambale
Italicum e criticità procedurali: un feticcio che resiste?, di Luigi Ciaurro
Il logoramento del diritto parlamentare nell'approvazione della legge n. 52 del 2015 in un periodo di «grandi riforme», di Eduardo Gianfrancesco
PARTE SECONDA: LA REVISIONE COSTITUZIONALE
I soggetti protagonisti della procedura di revisione costituzionale: Presidenti di Assemblea, governo, gruppi parlamentari, di Federica Fabrizzi
Elusione ed evasione dello stress decisionale nel procedimento di revisione costituzionale, di Giovanni Piccirilli
Le questioni regolamentari dell'iter della revisione costituzionale in Senato, di Salvatore Curreri
L'uso dei tempi e delle procedure alla Camera durante il primo passaggio in Assemblea della revisione costituzionale, di Giacomo Lasorella
PARTE TERZA: ALCUNI ELEMENTI COMUNI
Lo scarso coinvolgimento delle Giunte per il regolamento durante il percorso delle riforme istituzionali, di Luca Bartolucci
Divergenze e convergenze fra i regolamenti parlamentari quanto al metodo delle riforme costituzionali, di Claudio De Cesare
Conclusioni, di Andrea Manzella
Abstract
Gli autori
Indice particolareggiato

Leggi anche

copertina Corti costituzionali e transizioni democratiche
copertina La questione costituzionale in Italia
copertina Antenati
copertina Machina sapiens