GIUSEPPE BERTA

La via del Nord

Dal miracolo economico alla stagnazione

«La società settentrionale ha perso il proprio carattere più esemplare, cioè l’essere il motore dello sviluppo del paese, capace non soltanto di additare un percorso di progresso, ma di convogliare lungo il cammino della crescita parti e componenti del resto d’Italia. Ora il più solido stereotipo del Nord – il pensare se stesso come area forte tra le aree forti d’Europa – semplicemente non esiste più, dissolto come le virtuose pratiche civili di cui si credeva un tempo depositario»

Nel raccontare la metamorfosi della società settentrionale dalla ricostruzione post-bellica a oggi, il libro ne documenta dapprima l’ascesa, delineando le trasformazioni che hanno attraversato le imprese, il lavoro, le città, la politica, per soffermarsi poi sulle contraddizioni, le fragilità, i problemi irrisolti che hanno via via sottratto al Nord il ruolo di guida del paese, fino a fargli perdere quella capacità progettuale che aveva sostenuto la sua espansione. Il Nord dei nostri giorni subisce così la deriva del ripiegamento e della stagnazione, che mentre induce il declino dell’Italia minaccia ormai ampie aree dell’Europa.

Giuseppe Berta insegna Storia contemporanea nell’Università Bocconi di Milano. I suoi libri più recenti sono «L’Italia delle fabbriche» (20144), «Oligarchie» (2014), editi entrambi dal Mulino, e «Produzione intelligente» (Einaudi, 2014).

Premessa
I. Le imprese
1. Un capitalismo fondato sul lavoro
2. Un destino artigianale per l'Italia del Nord
3. Capitalismi a confronto
4. L'asse della modernità Torino-Ivrea
5. Milano capitale
6. L'Eni, lo sfidante
7. 1962: la fine del «miracolo»
8. Una mancata riforma manageriale
9. L'erede di Mattei
10. Un altro Nord
11. Le grandi imprese si ritirano
12. Il nuovo paesaggio economico settentrionale
II. I lavoratori
1. Lo spettro della deindustrializzazione
2. Nella «Padania irrigua»
3. Tempi stretti
4. I nuovi lavoratori di Cornigliano
5. La gerarchia: il mestiere del capo
6. Lavoro (e fabbrica) senza qualità
7. Metamorfosi delle figure operaie
8. L'impresa matrigna
9. Dalla precarietà ai lavoratori della conoscenza
III. La città
1. Un nuovo ambiente urbano
2. Una terra d'immigrazione
3. La mobilitazione dei consumi
4. Luci e miraggi della ribalta
5. Quando gli interessi diventano passioni
6. Una nuvola speculativa
7. Ceti medi e terziarizzazione
8. Milano, fulcro del cambiamento
9. La città opaca
10. La megalopoli insicura
IV. La politica
1. De Gasperi, il Nord e il governo centrista
2. Le delusioni di Merzagora
3. Fra Pella e Vanoni
4. L'impresa pubblica fra sviluppo e crisi
5. Una visione dello sviluppo
6. Fordismo e programmazione
7. I comunisti tra fabbriche e partito
8. La socialdemocrazia impossibile
9. L'ora di Craxi
10. La Lega alla conquista di Milano
11. Il tramonto della «questione settentrionale»
Nota bibliografica
Indice dei nomi

Acquista:

prezzo di copertina € 18,00
a stampa € 17,10
e-book € 12,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Contemporanea"
pp. 296, Brossura, 978-88-15-25409-2
anno di pubblicazione 2015

Leggi anche

copertina L'enigma dell'imprenditore
copertina Donne medievali
copertina Tucidide e il colpo di Stato
copertina Sofocle, Antigone e la sua follia