il Mulino

Copertina La legislazione elettorale italiana

Acquista:

a stampa € 28,00
e-book € 18,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Studi e Ricerche"
pp. 432, Brossura, 978-88-15-12519-4
anno di pubblicazione 2008

ROBERTO D'ALIMONTE, CARLO FUSARO (a cura di)

La legislazione elettorale italiana

Come migliorarla e perché

L'interruzione, dopo solo due anni, della XV legislatura ha confermato i seri problemi del nostro assetto politico-istituzionale, e in particolare i limiti del sistema elettorale. Nel contempo, ha mostrato una volta di più quanto sia difficile riformare la legislazione in vigore. L'aspro dibattito che ha accompagnato questa conclusione si è soffermato quasi esclusivamente sui vizi macroscopici della legge elettorale del 2005. Ma la legislazione elettorale non riguarda soltanto i meccanismi di trasformazione dei voti in seggi. Nel delineare un'agenda organica e completa di manutenzione della nostra legislazione elettorale, politologi e giuristi, tra i maggiori esperti italiani in materia, affrontano in questo volume una serie di temi cruciali per la funzionalità complessiva del sistema, come le primarie, le candidature, i criteri di (in)eleggibilità, le "quote rosa", le procedure - dal voto nella singola sezione elettorale alla proclamazione dei risultati - il voto per corrispondenza dall'estero, la disciplina della campagna elettorale, le spese elettorali e il loro finanziamento, la formazione dei gruppi parlamentari e la loro coerenza con il voto dei cittadini.

Roberto D'Alimonte insegna Sistema politico italiano all'Università di Firenze, Facoltà di Scienze politiche "C. Alfieri". E' direttore del Centro italiano di studi elettorali (Cise) e membro di Itanes (Italian National Election Studies). Per il Mulino ha curato, con S. Bartolini, "Maggioritario ma non troppo. Le elezioni politiche del 1994" (1995), "Maggioritario per caso. Le elezioni politiche del 1996" (1997), "Maggioritario finalmente? La transizione elettorale 1994-2001" (2002); con A. Chiaramonte, "Proporzionale ma non solo. Le elezioni politiche del 2006" (2007). Carlo Fusaro insegna Diritto parlamentare ed elettorale e Diritto regionale e degli enti locali comparato all'Università di Firenze, Facoltà di Scienze politiche "C. Alfieri"; è presidente della Società italiana di studi elettorali (Sise) e componente del comitato di direzione della rivista "Quaderni costituzionali". Per il Mulino ha pubblicato il "Corso di diritto pubblico" (con A. Barbera, 2008, V ed.), "Le regole della transizione" (1995) e "Il presidente della Repubblica" (2003).

Premessa
1. I limiti della legislazione elettorale vigente, di C. Fusaro
2. La riforma elettorale: oltre il premio di maggioranza, di A. Chiaramonte, R. D'Alimonte e L. De Sio
3. «Scendere in campo»: l'accesso alla competizione elettorale, tra barriere formali e incentivi politici, di A. Floridia
4. Il riequilibrio di genere nella legislazione elettorale, di B. Pezzini
5. «L'intendenza seguirà...»: quando le riforme trascurano i procedimenti (elettorali), di P. Feltrin e D. Fabrizio
6. Le elezioni dell'altro mondo. Gli italiani all'estero e il voto per corrispondenza, di A. Gratteri
7. Libertà vs. eguaglianza: ovvero, la difficile regolamentazione della campagna elettorale, di G. Gardini
8. Le spese elettorali: limiti, controlli, rimborsi, sanzioni, di C. Pinelli
9. La disciplina delle incandidabilità, ineleggibilità e incompatibilità con il mandato parlamentare, di N. Lupo e G. Rivosecchi
10. I parlamentari giudici di se stessi?, di L. Ciaurro
11. Partiti, coalizioni elettorali e gruppi parlamentari, di S. Curreri
12. Una authority per il fenomeno elettorale?,  di L. Stroppiana
Riferimenti bibliografici
Notizie sugli autori

Leggi anche

copertina Fascismo e storia d'Italia
copertina Nuovo corso di scienza politica
copertina Governance e politiche nell'Unione europea
copertina La ragione e la passione