ANGELO PANEBIANCO

Il potere, lo stato, la libertà

La gracile costituzione della società libera

Quali sono le cause che rendono la società libera, nelle sue rare incarnazioni storiche, così poco libera? Perché la libertà è sempre molto più frenata, limitata, mutilata, compressa di quanto auspicato a suo tempo dai padri del liberalismo classico? Se un regime di libertà richiede che la coercizione sia ridotta al minimo - solo quella necessaria perché la mia libertà non venga da me usata per interferire con la libertà di un altro - per quali motivi questa condizione non è mai stata davvero realizzata né ha molte probabilità di realizzarsi in futuro? La politica è molto meno addomesticabile di quanto il pensiero liberale abbia per lungo tempo dato per scontato. E quegli argini che dovevano tenerla a bada, a salvaguardia della libertà degli individui - come il mercato, la legge, il pluralismo sociale, la divisione del potere - sono strutturalmente fragili, sottoposti alla pressione e alla erosione esercitate dalla competizione per il potere e dai conflitti di identità, di cui la politica si nutre. L'insicurezza generata dalle minacce di violenza, come pure dalle lotte per le condizioni materiali di vita e per lo status, crea i presupposti di uno scambio fra obbedienza e protezione da cui dipende l'indispensabilità del potere politico, e pone vincoli insuperabili alla libertà individuale. A partire dai quesiti classici della filosofia politica, affrontati con gli strumenti analitici delle scienze sociali, Panebianco esamina in questo libro le ragioni delle promesse non mantenute della dottrina liberale, esplorando i meccanismi, le circostanze e le trappole politiche che contribuiscono a rendere così ampia la distanza fra libertà promessa e libertà realizzata.

Angelo Panebianco è professore di Relazioni internazionali all'Università di Bologna. Tra i suoi libri: "Modelli di partito" (1982), "L'analisi della politica" (a cura di, 1989), "Guerrieri democratici" (1997), usciti al Mulino; "Le relazioni internazionali" (Jaca Book, 1992). E' editorialista del "Corriere della Sera".

Introduzione
Parte prima: La politica e la libertà
1. La politica è nemica della libertà?
2. Defezioni e interazioni
Parte seconda: Gli argini
3. Mercato
4. Legge
5. Bilancia
Parte terza: Lo stato di guerra
6. Guerra, commercio e libertà
Conclusioni
Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi

Acquista:

prezzo di copertina € 28,50
a stampa € 24,23
collana "Collezione di testi e di studi"
pp. 384, 978-88-15-09784-2
anno di pubblicazione 2004

Leggi anche

copertina Alla ricerca dell'ordine mondiale
copertina Fondamenti di scienza politica
copertina Poteri di veto
copertina Guerra e costituzione

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato ePub e Mobipocket e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'iPad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.