Copertina Essere ebrei oggi

Acquista:

a stampa € 16,00
e-book € 11,99
Formato:  ePub
collana "Contemporanea"
pp. 224, Brossura, 978-88-15-38920-6
anno di pubblicazione 2024

SERGIO DELLA PERGOLA

Essere ebrei oggi

Continuità e trasformazioni di un'identità

L’attuale crisi globale rischia di riaccendere il fuoco dell’antisemitismo in tutto il mondo. Informazione e conoscenza sono gli antidoti al pregiudizio. Ecco perché Essere ebrei, oggi è una guida tempestiva alla inquieta identità ebraica, a Israele, al nostro tempo

Che cosa significa essere ebrei, oggi? Chi si definisce ebreo? Come si manifesta l’identificazione ebraica individuale e collettiva, attraverso quali contenuti? In una prospettiva storica, prima dell’emancipazione in Europa, un individuo identificato come ebreo per via della religione veniva solitamente identificato come tale anche attraverso l’etnia o la lingua, il luogo di residenza, il lavoro svolto e altro ancora. Questo rafforzava la separazione tra ebrei e non-ebrei. Oggi però le cose sono cambiate e stanno cambiando. Emerge un’identità ebraica contemporanea in cui la religione gioca un ruolo importante ma non predominante, in particolare in Israele, e nella quale i giovani millennials, soprattutto statunitensi, hanno posizioni molto critiche nei confronti del governo israeliano. A partire da una grande inchiesta condotta in Israele, Stati Uniti, Europa e Italia, Sergio Della Pergola va al cuore di uno dei temi del nostro presente e ci aiuta a comprendere davvero l’epoca che stiamo vivendo.

Sergio Della Pergola vive a Gerusalemme dal 1966 dove è professore ordinario emerito ed ex direttore dell’Istituto Avraham Harman di Studi Ebraici Contemporanei all’Università ebraica di Gerusalemme. Specialista di demografia della Diaspora ebraica e di Israele, ha pubblicato numerosi libri e articoli su storia della popolazione, famiglia, migrazioni internazionali, proiezioni demografiche e antisemitismo. Con il Mulino ha pubblicato «Israele e Palestina: la forza dei numeri. Il conflitto mediorientale fra demografia e politica» (2007). Vincitore del Premio Marshall Sklare (1999) e del Premio Michael Landau (2013) è membro della Commissione di Yad Vashem per i Giusti tra le Nazioni.

Prologo. Che cosa significa essere ebrei, oggi?
I. Che cosa vorremmo sapere, e come facciamo a saperlo?
Il macrocosmo sociale
I contenuti identitari
II. Breve storia della popolazione ebraica mondiale
Le origini
Dall’Antichità al Medioevo
Dall’epoca moderna alla Shoah
Dalla fine della Seconda guerra mondiale ai nostri giorni
Il ruolo delle migrazioni internazionali
Cambiamenti di civiltà
III. Il che cosa. Qual è l’essenza dell’ebraismo?
Caratteri generali delle identità collettive
Trasformazioni epocali
Categorie principali dell’identificazione con l’ebraismo
IV. Il perché. Attraverso quali contenuti si manifesta l’identificazione ebraica?
Che cosa conta veramente
Religione, nazione, nazionalismo
La struttura logica dell’identificazione ebraica
V. Il come. Come si manifesta l’identificazione ebraica individuale e collettiva?
Scelte di identificazione
Transizioni e cicli di vita
Comportamenti rituali
VI. Come + cosa + perché. Relazioni e contraddizioni
Triangolazioni
Una tipologia a due dimensioni
Endogamia e identificazione ebraica
Identificazione ebraica: sviluppata, mantenuta, persa
VII. Il chi. Chi definiamo, classifichiamo e contiamo in quanto ebrei?
Come rispondere alla domanda «chi è ebreo?»
Fine della dicotomia
Una nota sulla genetica delle popolazioni
VIII. Uno sguardo dall’esterno. L’antisemitismo contemporaneo
Percezioni ebraiche
Una strategia quadrupla
Discriminazione e violenza
IX. Gli ebrei in Italia. Come negli altri paesi o diversi?
La via italiana all’ebraismo
Confronti europei
L’antisemitismo
Epilogo. Tempi cangianti, dilemmi perpetui
Essere ebrei, domani

Leggi anche

copertina Il delitto Matteotti
copertina Curarsi con l'Intelligenza Artificiale
copertina Libertà contro libertà
copertina Andare per l'Italia razionalista