Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

RINO RUMIATI

Saper decidere

Intuizioni, ragione e impulsività

Scegliere fra più alternative è qualcosa che facciamo tutti e per tutta la vita, fin da quando, bambini, decidiamo se dividere o meno la merenda con il compagno di banco. Decidere è un processo incerto, difficile, anche logorante. Ma si può imparare a gestirlo? Quali strategie adotta la mente per non essere condizionata dai tanti potenziali inciampi cognitivi ed emozionali cui è esposta? Una guida per orientarsi tra la fatica di decidere, le false credenze, le paure in gioco e la tentazione di affidarci al caso o, magari, agli algoritmi.

Rino Rumiati professore di Psicologia generale, insegna Psicologia del giudizio e della decisione nell’Università di Padova, alla Scuola Galileiana di Studi Superiori e nell’Università LUISS «Guido Carli». Tra i suoi libri per il Mulino: «Il giudice emotivo» (con A. Forza e G. Menegon, 2017), «Decidere in pratica» (2016) e «Dalla testimonianza alla sentenza» (con C. Bona, 2019).

Prologo
1. Decisioni umane: intuizione, ragione e impulsività
Due menti al servizio di una decisione. - Il coraggio dell’intuizione.
Decisioni ponderate e decisioni rischiose.
Non c’è scelta senza alternative?
Rischiosità nelle scelte.
Scelte ponderate e scelte automatiche.
2. Procedure sofisticate per decidere
Scelte ottimali.
Ma le procedure possono anche essere soddisfacenti.
Una procedura tanto semplice quanto azzardata.
3. Non siate troppo sicuri dei vostri giudizi!
Un teorema infallibile, ma difficile da applicare.
I giudizi spesso dipendono da ciò che ci viene in mente.
La trappola della similarità. - La trappola dell’informazione-àncora.
Ragionare con il «senno di poi».
4. Non fidatevi troppo delle vostre certezze!
«Wishful thinking»: ma veramente le cose vanno così bene?
La credenza di controllare gli eventi.
5. Molto dipende da come vedete le cose
Il «frame» delle decisioni.
Non solo «cornici», ma anche «conti mentali».
Scegliere o rifiutare la stessa alternativa è possibile?
6. Non fatevi paralizzare dalla paura di decidere!
Imbattersi nel conflitto decisionale.
Indecisi ma sfortunati e decisi «inconsapevoli».
Decisionisti o decisori esperti.
Ma si può anche decidere di non decidere.
7. Le emozioni possono essere al servizio delle decisioni
Le esperienze emotive non vanno sottovalutate.
Le emozioni anticipate per prevenire il dispiacere.
Emozioni razionalmente ingiustificate.
Emozioni e dissonanza cognitiva.
Stress emotivo e conflitto decisionale.
8. Non siate schiavi del vostro passato!
I «costi affondati» ci legano al passato.
Apprendere dall’esperienza.
Andare oltre il limite ragionevole.
9. Imparare a decidere o attrezzarsi per decidere meglio?
Valutare le «forze in campo»: che cosa so?
«Strutturare » le informazioni per fronteggiare il «bias» della disponibilità.
Impegnarsi a costruire l’albero decisionale.
Bisogna vedere anche il «bicchiere mezzo pieno».
Fronteggiare i costi affondati.
10. E poi gli aiuti tecnologici
Speranze e limiti del «debiasing».
Dal «debiasing» al «nudge».
Gli algoritmi decisionali: il futuro già presente.
Epilogo
Per saperne di più

Acquista:

a stampa € 12,00
e-book € 6,49
Formato:  ePub , Kindle
collana "Farsi un'idea"
pp. 184, Brossura, 978-88-15-28673-4
anno di pubblicazione 2020

Leggi anche

copertina Big Data
copertina I buchi neri
copertina Mindfulness
copertina Nascita e morte delle stelle