Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

AGLAIA MCCLINTOCK (a cura di)

Storia mitica del diritto romano

Perché alcune fra le più importanti istituzioni giuridiche di Roma antica appaiono così strettamente connesse a sensazionali racconti di violenza? Nozze, tribunali, scambi commerciali, prescrizioni sulla sepoltura, diffusione e divulgazione del sapere giuridico: le storie analizzate in questo libro, tutte fondate su situazioni drammatiche, illustrano i nodi profondi delle norme di cui accompagnano la nascita. Lungi dal costituire favole poco attendibili, esse dimostrano che il vero protagonista della «storia mitica» di Roma è il ius, il suo evolversi, il suo adattarsi, il suo progredire.

Aglaia McClintock insegna Istituzioni e storia del diritto romano nell’Università del Sannio a Benevento. Per il Mulino ha curato, in questa stessa collana, «Giuristi nati. Antropologia e diritto romano» (2016).

Storie, luoghi e istituzioni, di Aglaia McClintock
Sposare una Sabina, di Maurizio Bettini
Ercole, Caco e il commercio nel Foro Boario, di Cristiano Viglietti
Sull’Orazio sororicida, di Luigi Garofalo
Suicidi infamanti e divieto di sepoltura, di Graziana Brescia e Mario Lentano
Bruto, il console che fece uccidere i figli, di Carlo Pelloso
L’onore di Virginia e le XII Tavole, di Gianluca De Sanctis
Gneo Flavio, lo scriba che rubò il diritto, di Aglaia McClintock

Acquista:

a stampa € 20,00
collana "Antropologia del mondo antico"
pp. 240, Brossura, 978-88-15-28607-9
anno di pubblicazione 2020

Leggi anche

copertina Le donne di Dante
copertina Parola di Dante
copertina Storie di parole nuove
copertina Eroi dell'amore