il Mulino

BLACK WEEK: FINO AL 25 NOVEMBRE
-5% E CONSEGNA GRATUITA SU TUTTO IL CATALOGO, NOVITA' COMPRESE

Cover Una Unione divisiva

Buy:

book € 26,00
e-book € 17,99
Formato:  Kindle , ePub
series "Saggi"
pp. 312, 978-88-15-28602-4
publication year 2020

GIUSEPPE CELI, ANDREA GINZBURG, DARIO GUARASCIO, ANNAMARIA SIMONAZZI

Una Unione divisiva

Come salvare il progetto europeo

Introduzione
Parte prima: Il processo di deindustrializzazione europeo. una prospettiva di lungo periodo
I. La via europea all’integrazione economica e monetaria
1. Il Rapporto Werner e l’idea di Europa
2. Il «Serpente» e lo SME
3. La strada accidentata verso l’UME
4. Il cambiamento di paradigma
5. Il dibattito italiano sul processo di integrazione
6. TINA: l’affermazione di un paradigma
II. L’indebolimento del processo di crescita in Europa: discontinuità con la golden age
1. Globalizzazione ed europeizzazione
2. I due motori della crescita: investimenti ed esportazioni
3. La crisi globale degli anni Settanta e i suoi effetti
4. Spiegazioni eterodosse della caduta degli investimenti: industria e finanza
5. Finanziarizzazione ed europeizzazione
6. Le molte facce del monetarismo
III. L’interruzione dell’industrializzazione nell’Europa meridionale: una prospettiva centroperiferia
1. L’interdipendenza delle relazioni centro-periferia
2. La crisi degli anni Settanta: terziarizzazione periferica e impoverimento della struttura produttiva
3. L’integrazione europea di un paese semi-periferico: Italia
4. L’integrazione europea dei paesi periferici: transizione democratica e ristrutturazione senza industrializzazione, 1975-1985
5. La finanziarizzazione della periferia europea
6. Germania: le ragioni molteplici di una ristrutturazione di successo
Parte seconda: Un’integrazione divisiva. centro e periferia nell’unione monetaria
IV. Alle radici della crisi: divergenze strutturali e dipendenza finanziaria
1. Aspettative di convergenza e squilibri strutturali
2. Il «ciclo finanziario» centro-periferia
3. Germania: da malato d’Europa a superstar?
4. La casa come fattore di divergenza
5. L’espansione a Est dell’industria tedesca
6. La natura multidimensionale della divergenza tra centro e periferia
V. Vecchie e nuove periferie
1. Le determinanti della divergenza
2. Il mutamento della rete del commercio estero europeo
3. Francia: il declino di un paese centrale
4. L’industria automobilistica come immagine di un’Europa polarizzata
5. Disuguaglianze nel centro e nelle periferie: Germania e Mezzogiorno
VI. La crisi e il futuro della costruzione europea
1. Nella crisi: salvataggi, politiche, riforme
2. La spirale banche-debito sovrano
3. Le politiche di austerità
4. Industria 4.0: opportunità o nuovo fattore di divergenza?
5. Una politica industriale per lo sviluppo
Appendice
Conclusioni
Riferimenti bibliografici

See also

copertina The European Union
copertina Elementi di teoria per la storia economica
copertina Espulsioni
copertina Gente di poca fede