il Mulino

-30% sui nuovi abbonamenti
con il codice RIVISTA30 fino al 31 gennaio

Cover Storie fiorentine

Buy:

book € 13,00
e-book € 9,49
Formato:  ePub , Kindle
series "Storica paperbacks"
pp. 232, Brossura, 978-88-15-28455-6
publication year 2019

ARIEL TOAFF

Storie fiorentine

Alba e tramonto dell'ebreo del ghetto

Introduzione
I. Il collezionismo corporate in Italia. Stato dell’arte, benefici e possibili direzioni future
1. L’arte in impresa: una ricerca su come sono strutturate le iniziative di gestione e valorizzazione delle collezioni corporate e sui loro benefici
2. 160 corporate collection in Italia: la loro governance organizzativa e i benefici possibili
3. L’aggiornamento della ricerca: il tema della performance economica
4. Conclusioni
II. Le collezioni e l’arte in impresa. Una modalità distintiva di comunicare la responsabilità sociale dell’azienda
1. Il valore del reporting di Corporate Social Responsibility per l’arte e le collezioni, dalla ricerca del 2016 all’aggiornamento nel 2019
2. L’evoluzione recente della CSR: dal suo significato generale agli ultimi contributi sul reporting dell’arte e delle collezioni in impresa
3. I risultati dall’analisi empirica della reportistica di CSR: le best practices e le tendenze nei diversi settori
4. Sustainable Thinking: la mostra e il museo d’impresa come motori della sostenibilità e dell’innovazione aziendale
5. Conclusioni
III. Le collezioni d’impresa «non convenzionali ». Il lavoro degli artisti contemporanei in azienda, tra committenza e interventi artistici
1. Le collezioni d’impresa «non convenzionali»: un punto della situazione
2. Il lavoro con gli artisti in azienda funziona sempre? Alcune evidenze dalle ricerche più recenti
3. Le nuove collezioni: l’occasione di una riflessione originale sui valori e sulle strategie d’impresa
4. L’artista e l’impresa: gli interventi artistici come un progetto di arte pubblica?
5. Conclusioni
IV. La gestione della collezione d’arte aziendale, tra passione e investimento: formazione, gestione e valorizzazione di Cristina Resti
1. Le motivazioni alla base del collezionismo corporate
2. Formazione, gestione e valorizzazione della collezione
3. Stima economica ed aggiornamento dei valori
4. L’allestimento e gli spazi espositivi
5. L’attività di conservazione e restauro
6. Lo staff
7. La fruibilità al pubblico: dipendenti, clienti, stakeholder aziendali
8. Il trasporto e le movimentazioni
9. Il prestito a terzi: dall’azienda alla mostra e viceversa
10. Riflessioni sul network delle corporate collection
11. Il rapporto con le istituzioni
12. Conclusioni
V. L’analisi del rischio: tra protezione, conservazione e assicurazione di Italo Carli
1. Introduzione
2. Identificazione del contesto
3. Il «contenitore»: identificazione dello spazio che ospita la collezione
4. Il «contenuto»
5. L’analisi e valutazione del rischio
6. Catalogo delle opere ed archiviazione
7. La copertura assicurativa
8. Gestire l’emergenza
9. Resistere e ripartire: come gestire «il dopo»
10. Conclusioni
VI. Alcuni esempi di eccellenza, best practices per gestire la propria collezione
1. Perché dedicare un capitolo alla descrizione di alcuni esempi di eccellenza
2. Le aziende del settore agricolo e dell’ospitalità
3. Gli studi legali: tra produzione culturale, art advisory, e sistema dell’arte
4. Il collezionismo nel settore bancario e assicurativo: tra identità corporate e identità pubblica
5. Il settore manifatturiero: produzione e collezionismo, due attività integrate
6. Il settore ospedaliero: la consapevolezza del settore non-profit del valore aziendale e sociale delle proprie collezioni
7. Conclusioni
Riflessioni conclusive: lo sviluppo delle professioni a servizio del collezionismo corporate
Riferimenti bibliografici

See also

copertina Pulizia di classe
copertina Storia di Caterina
copertina Il predominio dell'Occidente
copertina Razzismi