il Mulino

Copertina I Balcani

Acquista:

a stampa € 15,00
generalmente disponibile in 2-3 settimane
e-book € 10,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 224, Brossura, 978-88-15-28071-8
anno di pubblicazione 2020

EGIDIO IVETIC

I Balcani

Civiltà confini, popoli (1453 - 1912)

I Balcani diventano Balcani durante il lungo dominio ottomano, tra la caduta di Costantinopoli nel 1453 e le guerre balcaniche del 1912-13. Una Turchia in Europa in cui la cristianità ortodossa convisse per secoli con l’islam; un Oriente vicino e incombente, arginato dall’Antemurale militare di Venezia e degli Asburgo. Dopo la riconquista cattolica dell’Ungheria, nel Settecento si consolida il limes tra le civiltà. Nell’Ottocento, il crescente rifiuto del mondo ottomano si mescola con la scoperta delle identità nazionali e della modernità in un processo di moltiplicazione dei confini tra popoli che non sembra fermarsi neanche oggi. I Balcani rimangono un pezzo d’Europa sospeso tra mondi passati e il contemporaneo, testimoni di un tempo più profondo, eredi di Bisanzio e del dopo Bisanzio.

Egidio Ivetic insegna Storia moderna e Storia del Mediterraneo all’Università di Padova. Con il Mulino ha pubblicato «Le guerre balcaniche» (II ed. 2016) e «Storia dell’Adriatico. Un mare e la sua civiltà» (2019, Premio Giuseppe Galasso e Premio per la cultura mediterranea).

Premessa
I. Il terzo meridione
II. Terre balcaniche
III. Il tempo bizantino
IV. La Rumelia
V. Il sistema ottomano
VI. L’antemurale
VII. Guerre turche
VIII. La riconquista
IX. La Turchia in Europa
X. La frammentazione
XI. La polveriera
XII. Dopo Bisanzio
Cronologia
Carte
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina Il Rinascimento in Italia
copertina Medioevo e Risorgimento
copertina Guerra santa contro i turchi
copertina Enrico VIII