GASTONE BRECCIA

Corea, la guerra dimenticata

Tre anni di combattimenti, centinaia di migliaia di perdite tra i militari dei paesi belligeranti e almeno un milione e mezzo tra i civili; un paese devastato, il mondo sospinto a un passo da un conflitto nucleare; una pace mai firmata e dunque una crisi irrisolta, che ancora oggi, a tratti, fa salire la tensione internazionale al livello di guardia: ciò nonostante la guerra di Corea è per eccellenza «la guerra dimenticata» del XX secolo. Eppure il nostro mondo ne è l’erede diretto, perché essa segna il ritorno della Cina tra le grandi potenze; ed è con il rapido riarmo del 1950-53 che inizia la trasformazione della società statunitense in una «macchina bellica» destinata a contrastare l’espansione comunista e a «combattere per la libertà e la democrazia». La guerra di Corea ci appare oggi quasi un tragico laboratorio dei conflitti contemporanei.

Gastone Breccia insegna Storia bizantina e Storia militare antica nell’Università di Pavia. Con il Mulino ha pubblicato «L’arte della guerriglia» (2013), «Le guerre afgane» (2014), «1915: l’Italia va in trincea» (2015), «Guerra all’Isis. Diario dal fronte curdo» (2016).

Introduzione. Nella «Terra della pace mattutina»
I. Verso una guerra sbagliata
II. L’azzardo del compagno Kim
III. I giorni dell’Inmin’gun
IV. La guerra del generale MacArthur
V. Il risveglio del drago
VI. Una nuova guerra
VII. L’alternativa alla vittoria
Conclusioni. La pace necessaria
Note
Carte
Nota bibliografica
Appendice
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 25,00
e-book € 16,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Biblioteca storica"
pp. 408, 978-88-15-28014-5
anno di pubblicazione 2019

Leggi anche

copertina Inverno
copertina Espulsioni
copertina Andalusia
copertina Le anime dello sviluppo