VALENTINA COLOMBI, CARLO GREPPI , ENRICO MANERA, GIORGIO OLMOTI, RENATO RODA

I linguaggi della contemporaneità

Una didattica digitale per la storia

Negli ultimi anni, l’onda lunga della Rivoluzione digitale si è abbattuta sui sistemi educativi tradizionali aprendo un canale di accesso diretto tra gli studenti e il World Wide Web. In qualsiasi momento i ragazzi possono disporre di quantità sconfinate di documenti, dati, materiali multimediali. E questo quasi sempre avviene senza guide e senza esperienze in grado di sviluppare le capacità cognitive necessarie per muoversi in tale contesto. Il progetto «I Linguaggi della Contemporaneità» – realizzato dalla Fon­­­­dazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, con il coordinamento scientifico di Giovanni De Luna – propone una sintesi metodologica con l’obiettivo di sostenere i discenti nella lettura storiografica dei vecchi e nuovi media e nella validazione delle fonti online. I saggi contenuti in questo volume mettono alla prova tale approccio analitico, applicandolo ai linguaggi mediatici contemporanei, dal social networking al videogioco, identificandone gli eventuali aspetti rischiosi e facendo emergere – anche attraverso lo studio di esempi concreti e la proposta di linkografie aggiornate e di spunti per attività in classe – le molteplici potenzialità come risorse didattiche e formative.

Giovanni De Luna ha insegnato Storia contemporanea all’Università di Torino. Firma di «La Stampa» e di Rai Storia, ha recentemente pubblicato: «Le ragioni di un decennio. 1969-1979. Militanza, violenza, sconfitta, memoria» (Feltrinelli, 2009), «La Repubblica del dolore. Le memorie di un’Italia divisa» (Feltrinelli, 2011), «Una politica senza religione» (Einaudi, 2013), «La Resistenza perfetta» (Feltrinelli, 2015), «La Repubblica inquieta» (Feltrinelli, 2017).

Introduzione. La sfida della rete, di Giovanni De Luna
PARTE PRIMA: UN PROGETTO DIDATTICO
I. «I linguaggi della contemporaneità»: evoluzione di un progetto di didattica della storia digitalmente aumentata, di Enrico Manera e Renato Roda
APPENDICE
Che storia è questa? Fumetto e graphic novel nella didattica della storia, di Cristina Bonelli e Valeria Caponetti
«ArmataMente»: come si realizza un progetto cooperativo, di Laura Chiozza, Anna Laysa Di Lernia, Maria Esposito Mocerino e Lorella Gallo
PARTE SECONDA: I LINGUAGGI DEL NOVECENTO
II. Le immagini nel web e la scomparsa dell'autore, di Giorgio Olmoti
III. Il cinema: un unico linguaggio narrativo per la rete?, di Giorgio Olmoti
PARTE TERZA: I LINGUAGGI AL TEMPO DELLA RETE
IV. Traumi seriali. Dalla Grande Guerra di Peaky Blinders alla spiaggia di Dunkirk, di Carlo Greppi
V. Traumi illustrati. La guerra secondo Gipi, Larcenet e Reviati, di Carlo Greppi
VI. Videogioco e didattica della storia: narrazione interattiva e simulazione nel linguaggio videoludico, di Renato Roda
PARTE QUARTA: LE RISORSE DELLA RETE
VII. Navigare per archivi tra ricerca e didattica, di Valentina Colombi
VIII. Wikipedia e altro: la didattica della storia in ambiente digitale, di Enrico Manera
Gli autori

Acquista:

a stampa € 21,00
collana "Collana della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo"
pp. 272, 978-88-15-27546-2
anno di pubblicazione 2018

Leggi anche

copertina Introduzione alla World History
copertina Il grande racconto dell'evoluzione umana
copertina Il predominio dell'Occidente
copertina Diario. 1930-1943

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato ePub e Mobipocket e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'iPad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.