GIANLUIGI SIMONETTI

La letteratura circostante

Narrativa e poesia nell'Italia contemporanea

Il laboratorio di un progressivo distacco dalla tradizione del Novecento: così appare la produzione letteraria italiana degli ultimi decenni. Leggendola come riflesso di più generali trasformazioni socio-culturali in corso, Simonetti non si limita a indagare autori canonici e capolavori isolati ma interroga l’insieme di innovazioni formali, preferenze tematiche ed orientamenti strutturali di un ampio campione di opere. Al di là di gerarchie consolidate e confini di genere, lo studio della grande letteratura si combina con l’interesse critico per quella produzione mediocre e media, sempre più diffusa, il cui principale obiettivo non è conoscere ma evadere. Una mappa del nostro campo letterario, una storia delle forme, un’interpretazione complessiva dei molti modi in cui si scrive oggi.

Gianluigi Simonetti insegna Letteratura italiana contemporanea all’Università dell’Aquila. Ha scritto saggi e interventi sulla poesia e sul romanzo italiano attuale. È autore fra l’altro di «Dopo Montale. Le “Occasioni” e la poesia italiana del Novecento» (2002).

Introduzione
PARTE PRIMA: storia delle forme circostanti
I. I nuovi assetti della narrativa italiana
1. Una dominante formale
2. Cambiando marcia
3. La letteratura come sistema passante
4. Morte dei tempi morti
5. Un libro esemplare degli anni Novanta: Branchie (1994)
6. Altri modi per andare veloce
7. Dalla parte dell'inesperienza
8. Tentazioni ipertestuali
9. Un libro esemplare degli anni Zero: L'abusivo (2001)
10. Il realismo dell'irrealtà
11. Prima persona
12. Dati, fatti, documenti
13. Dai generi al genere
14. Problemi con la tradizione
15. Nel sociale
16. Realismo e ideologia
17. La tentazione del meraviglioso
II. Mito delle origini, nevrosi della fine. Identità della poesia contemporanea
1. L'astro esploso
2. Riformismo, rivoluzione, silenzio
3. «Come superstiti o fuggiaschi»
4. Altre avanguardie
5. Da una trincea all'altra
6. Due reazioni psicologiche
7. Mito delle origini
8. «Il tempo non può farci nulla»
9. Nevrosi della fine
10. «La mesta ironia»
11. Prove di ibridazione
12. Gli anni Ottanta
13. Nel rumore di fondo
14. Uguali e diversi
15. Periferie della metafora
16. Esperimenti con la prosa
17. Radioso e buio
PARTE SECONDA: le forme circostanti. Un panorama
III. Come e cosa desidera la narrativa degli anni Zero
1. Paraletteratura, «nobile intrattenimento», letteratura in senso forte
2. La «libertà dell'amore»
3. Infrazione e norma
4. Erotismo ed esotismo
5. Trasgressioni di massa
6. Anime belle
7. Dal melodramma all'umorismo
8. Traffici con la pornografia
9. Critica del desiderio
10. L'io come cavia
11. Il desiderio e il sacro
IV. Quel che si vende
1. L'abbreviazione merceologica
2. Letteratura e pubblicità. Analogie
3. Letteratura e pubblicità. Differenze
4. La pubblicità come suggerimento formale
5. Il caso Moccia
6. La solitudine dei numeri primi (2008)
7. Bianca come il latte, rossa come il sangue (2010)
V. «Quasi-verità». Scrittori italiani e cinema
1. Un po' di storia
2. Un caso esemplare (ma non italiano)
3. Particolari di un modello
4. Epigoni italiani
5. Italiani non epigoni
6. Un'abiura: Fare scene (2010)
7. Contro l'assoluto: La separazione del maschio (2008)
8. La rivoluzione impossibile
9. Il laboratorio della digressione
VI. Le scritture di categoria
1. L'identità al posto dell'opera
2. Nascita dello scrittore giovane: Porci con le ali (1976)
3. Boccalone (1979)
4. Altri libertini e l'industria dell'esordio
5. Gli scrittori televisivi
6. Ingrandimenti
7. Un motivo ricorrente (e una rimozione)
8. Valori di categoria
9. Sensi di colpa
10. Poetica del cliché
11. Travestiti da scrittori
VII. L'Altrove sotto casa. Due tipi di turismo
1. L'ingrediente esotico-turistico
2. L'esotismo nello spazio. Quattro borgate di gusto decadente
3. «Io so»
4. La borgata di genere
5. Così vicino, così lontano
6. Sopralluoghi romani
7. Il contagio (2008)
8. L'estraneo (2012)
9. L'esotismo nel tempo. Narrativa contemporanea e lotta armata
10. La parola al terrorista
11. Passività in azione
12. «Una cosa fortissima»
13. Racconto di un racconto. Terrorismo e mass media
14. Il rosso e il noir
15. «Le parole dividono»
Bibliografia
Indice dei nomi e delle cose notevoli

Acquista:

a stampa € 29,00
collana "Le vie della civiltà"
pp. 456, 978-88-15-27497-7
anno di pubblicazione 2018

Leggi anche

copertina Quelli che se ne vanno
copertina L'italiano scomparso
copertina La trappola di Tucidide e altre immagini
copertina Storia dei giardini