ELENA AGA ROSSI, VICTOR ZASLAVSKY

Togliatti e Stalin

Il PCI e la politica estera staliniana negli archivi di Mosca

«sicuramente uno dei saggi più importanti che siano stati pubblicati negli ultimi anni sulla storia politica dell’Italia repubblicana»

Ernesto Galli Della Loggia

Tema fra i più spinosi e discussi nella storia dell’Italia repubblicana, il rapporto tra il Pci e l’Unione Sovietica negli anni della guerra e del primo dopoguerra è affrontato qui a partire da un’ampia documentazione di parte sovietica: soprattutto dai resoconti degli incontri di Togliatti e degli altri dirigenti del Pci con l’ambasciatore sovietico emerge un quadro stupefacente dell’allineamento del partito italiano agli obiettivi della politica estera sovietica. gli autori mostrano come le scelte politiche del Pci – dalla svolta di Salerno alla questione di Trieste, alla «rivoluzione mancata», all’atteggiamento sul rimpatrio dalla Russia dei prigionieri, all’opposizione al Piano Marshall – fossero largamente determinate dalle esigenze della politica estera di Stalin. la «doppiezza» comunista non risiedeva tanto nella compresenza di un’anima legalitaria e di un’anima rivoluzionaria, quanto nella doppia identità di partito nazionale e frazione di un movimento comunista internazionale guidato dall’Unione Sovietica.

Premio Acqui Storia 1998

Elena Aga Rossi, professore di storia contemporanea, con il Mulino ha pubblicato «Una nazione allo sbando» (20063), «Una guerra a parte» (con M.T. Giusti, nuova ed. 2017) e «Cefalonia» (2016). Victor Zaslavsky (1937-2009), sociologo, con il Mulino ha pubblicato «Dopo l’Unione Sovietica» (1991), «Pulizia di classe. Il massacro di Katyn» (2006), «La Russia da Gorbaciov a Putin» (con L. Gudkov, 2010).

Prefazione alla seconda edizione
Introduzione
I. L'Unione Sovietica staliniana e il movimento comunista internazionale
1. La politica estera staliniana e il suo sviluppo
2. Stalin e il controllo del Comintern: le radici della doppiezza comunista
3. Il patto tedesco-sovietico e i partiti comunisti europei
4. I partiti comunisti dopo l'attacco tedesco all'Unione Sovietica
II. I piani sovietici per l’ordinamento europeo postbellico
1. Gli obiettivi sovietici per il dopoguerra e la strategia per l'Europa orientale
2. La strategia sovietica per la zona d'influenza occidentale: il riconoscimento del governo Badoglio e la svolta di Salerno
3. L'incontro Stalin-Thorez (novembre 1944)
4. La storiografia italiana di fronte alla svolta di Salerno
III. Il PCI: partito di opposizione e di governo
1. L'Italia divisa nel mondo bipolare
2. Il PCI: partito di massa e di governo
3. Il PCI e il movimento partigiano
4. L'epurazione
5. Il Pci alla ricerca di alleati
IV. Il PCI nella politica estera italiana e il problema di Trieste
1. La presenza comunista nel ministero degli Esteri
2. La questione di Trieste
3. L'evoluzione della posizione comunista sul problema di Trieste
4. L'incontro Tito-Togliatti: la proposta di scambio fra Trieste e Gorizia
5. La rottura tra Tito e Stalin e il riconoscimento dell'italianità di Trieste
V. La questione dei prigionieri di guerra italiani nell'URSS
1. I prigionieri di guerra italiani nei campi sovietici
2. Il PCI e la questione dei prigionieri
3. Il ritorno dei prigionieri italiani e il mito sovietico
VI. Le radici dell'autarchia comunista e il rifiuto del piano Marshall
1. La «democrazia progressiva» e il programma economico del PCI
2. L'accordo mancato: le relazioni economiche italo-sovietiche
3. Dalla collaborazione al confronto: il rifiuto sovietico del piano Marshall
4. Il Cominform e il rifiuto del piano Marshall da parte del PCI
VII. Il PCI dalla collaborazione al confronto
1. Dalle elezioni per la Costituente alla estromissione dal governo
2. L'esclusione delle sinistre dal governo
3. Il Cominform e il rovesciamento del corso politico del PCI
4. L'apparato paramilitare comunista
VIII. L'insurrezione armata e le elezioni del 1948
1. Il problema dell'insurrezione armata
2. L'Italia verso la guerra civile?
3. L'insurrezione armata: Togliatti e le direttive da Mosca
4. La sconfitta elettorale dell'aprile 1948
IX. Il PCI negli ultimi anni di Stalin
1. Il PCI e il nuovo quadro internazionale
2. I finanziamenti dell'URSS al PCI
3. Il movimento per la pace
4. I dirigenti del PCI come stalinisti
Conclusione
Appendice
Note
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 14,00
collana "Storica paperbacks"
pp. 408, 978-88-15-27441-0
anno di pubblicazione 2018

Leggi anche

copertina Donne della Repubblica
copertina L'era glaciale
copertina Donne del Risorgimento
copertina Liberi tutti