il Mulino

-30% sui nuovi abbonamenti
con il codice RIVISTA30 fino al 31 gennaio

Copertina Quando viaggiare era un'arte

Acquista:

a stampa € 15,00
collana "Intersezioni"
pp. 184, Brossura, 978-88-15-27150-1
anno di pubblicazione 2017

ATTILIO BRILLI

Quando viaggiare era un'arte

Nel Grand Tour, intrapreso per oltre due secoli da intellettuali e rampolli dell’aristocrazia europea, l’esperienza del viaggio diventa strumento di formazione. Si partiva per confrontarsi con l’ignoto, per «strofinare il proprio cervello contro quello degli altri», come diceva Montaigne, per conoscere le vestigia delle civiltà antiche. È della dimensione storica e letteraria del viaggio che trattano queste pagine, compresi gli aspetti materiali, tanto romanzeschi quanto misconosciuti, interrogandosi anche sul ruolo e il destino del viaggiatore nel mondo contemporaneo, quasi a verificarvi la perdita di un’affascinante occasione d’avventura intellettuale e di una nobilissima arte.

Attilio Brilli è fra i massimi esperti della letteratura di viaggio. Tra i suoi numerosi libri pubblicati per il Mulino ricordiamo «Il grande racconto del viaggio in Italia» (2014), «Il grande racconto dei viaggi d’esplorazione, di conquista e d’avventura» (2015) e «Il grande racconto delle città italiane» (2016).

Prefazione. Prima di mettersi in cammino
I. Storia artistica e letteraria del Grand Tour
II. Itinerari, stagioni, luoghi di sosta
III. Il viaggio materiale: arredi e corredi
IV. Il viaggio materiale: le ore in carrozza
V. Stazioni postali, locande e ostelli
Conclusione
Bibliografia. Per orientarsi nel Grand Tour
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina L'arte della resa
copertina I mongoli
copertina Visibilmente crudeli
copertina Il viaggio in Italia