LAILA CRAIGHERO

Neuroni specchio

Immaginiamo un neurone che comanda i movimenti della nostra mano: tutte le volte che il neurone «spara», la mano afferra la tazzina. Immaginiamo che lo stesso neurone «spari» anche quando è un’altra persona ad afferrare la tazzina. Sembra un’invenzione per un film di fantascienza, e invece neuroni così esistono veramente e fanno parte del nostro sistema motorio. Quella che i neuroni specchio hanno portato nelle neuroscienze è una rivoluzione, grazie alla quale il sistema motorio non è più un semplice esecutore di comandi, ma svolge un ruolo primario nello sviluppo delle funzioni cognitive.

Laila Craighero insegna Psicobiologia nell’Università di Ferrara. Il suo interesse scientifico è volto alla ricerca di un meccanismo comune ai fenomeni percettivi e cognitivi fondato sull’esperienza motoria.

Introduzione
1. La rivoluzione nell'idea di sistema motorio
Che cosa significa «capire» le azioni degli altri?
Agire è comunicare
Un cervello o tanti cervelli?
Il cervello motorio
I neuroni
Uno spazio o tanti spazi?
Lo spazio lontano è sempre lontano?
2. Prendere
Movimenti o azioni?
Guardare e non toccare!
3. Neuroni specchio nella scimmia
Vedere è fare
Vedere cosa o quanto?
Vedere dove?
Vedere con la bocca
4. Meccanismo specchio nell'uomo
La risonanza motoria
In quali aree
Quando si attiva
Quanto «risuoniamo»
5. Parlare
Mi capisci con le orecchie?
Mi capisci con la bocca?
Dalla mano-che-prende alla bocca-che-parla
6. Emozioni
Io rido, tu ridi, noi ridiamo
«Bleah! Che schifo!»
«Ahia! Che male!»
Toccato!
Conclusioni. «Sum ergo cogito»
Per saperne di più

Acquista:

a stampa € 11,00
e-book € 6,49
Formato:  Kindle , ePub
collana "Farsi un'idea"
pp. 144, Brossura, 978-88-15-27090-0
anno di pubblicazione 2017

Leggi anche

copertina Il cervello
copertina Neuropsicologia della memoria
copertina L'ottimismo
copertina Rischiare