Copertina La Gran Bretagna dopo la Brexit

Acquista:

a stampa € 24,00
e-book € 16,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Pubblicazioni dell'Istituto Carlo Cattaneo"
pp. 304, Brossura, 978-88-15-26656-9
anno di pubblicazione 2016

GIANFRANCO BALDINI (a cura di)

La Gran Bretagna dopo la Brexit

La Brexit ha scoperchiato un vaso di Pandora, mettendo a nudo diverse tensioni nella democrazia britannica, e portando Theresa May a succedere a David Cameron a Downing Street. Il volume analizza l’esito e le implicazioni del referendum del giugno 2016 partendo da un focus approfondito sulle elezioni politiche britanniche del 2015. Quale significato hanno avuto la sconfitta laburista e il cambio di leadership da Ed Miliband a Jeremy Corbyn, oltre agli exploit dei nazionalisti scozzesi e dello UK Independence party per un sistema politico sempre più frammentato? In quale contesto si è svolto il negoziato di Cameron con l’Europa – che ha spaccato in due i conservatori – per arrivare al referendum? Come hanno reagito gli elettori fra timori di marginalizzazione e aspirazioni di recupero di sovranità? Quali scenari si prospettano ora per il paese verso l’Ue e sullo scacchiere internazionale? A questi ed altri interrogativi rispondono qui alcuni autorevoli scienziati politici italiani e britannici.

Indice: Introduzione. La Brexit tra tensioni e incertezza. - 1. L’architettura del governo di coalizione e le sue policies più salienti (2010-2015). - 2. Le elezioni politiche del 2015 e la democrazia britannica. - 3. I media e la campagna elettorale. - 4. I primi mesi del governo Cameron II: la responsiveness dell’attività legislativa. - 5. La politica estera britannica dopo le elezioni politiche del 2015. - 6. Cameron e la spaccatura dei conservatori sull’Europa. - 7. Il Labour da Miliband a Corbyn. - 8. Dall’irrilevanza alla Brexit: l’ascesa dello Ukip. - 9. La questione scozzese tra due elezioni e due referendum. - 10. La dimensione internazionale del referendum e gli scenari della Brexit. - 11. Leave o Remain? La strada verso la Brexit. - 12. È proponibile - e opportuno - un secondo referendum sulla Brexit? - Riferimenti bibliografici. - Notizie sugli autori.

Gianfranco Baldini è professore associato di Scienza politica all’Università di Bologna. Con il Mulino ha pubblicato diversi volumi tra i quali, da ultimo, «La Gran Bretagna di Cameron» (curato con J. Hopkin, 2011).

Introduzione
La Brexit tra tensioni e incertezza, di Gianfranco Baldini
Le elezioni del 2015
1. L'architettura del governo di coalizione e le sue policies più salienti (2010-2015), di Andrea Pareschi
2. Le elezioni politiche del 2015 e la democrazia britannica, di Gianfranco Baldini
3. I media e la campagna elettorale, di Cristian Vaccari
4. I primi mesi del governo Cameron II: la responsiveness dell'attività legislativa, di Andrea Pritoni
5. La politica estera britannica dopo le elezioni politiche del 2015, di James Strong
I partiti dalle elezioni al referendum
6. Cameron e la spaccatura dei conservatori sull'Europa, di Edoardo Bressanelli e Gianfranco Baldini
7. Il Labour da Miliband a Corbyn, di Gianfranco Baldini e Andrea Pritoni
8. Dall'irrilevanza alla Brexit: l'ascesa dello Ukip, di Andrea Pareschi
9. La questione scozzese tra due elezioni e due referendum, di Emanuele Massetti
Prima e dopo il referendum sulla Brexit
10. La dimensione internazionale del referendum e gli scenari della Brexit, di Nicola Chelotti
11. Leave o Remain? la strada verso la Brexit, di Richard Rose e Edoardo Bressanelli
12. È proponibile - e opportuno - un secondo referendum sulla Brexit?, di Alan Renwick
Riferimenti bibliografici
Notizie sugli autori

Leggi anche

copertina Una nazione allo sbando
copertina L'uno e il molteplice
copertina Le nuove democrazie
copertina Il testo poetico