il Mulino

Copertina Samarcanda

Acquista:

a stampa € 16,00
prezzo di copertina € 11,99
e-book € 8,39
Formato:  Kindle , ePub
collana "Intersezioni"
pp. 344, Brossura, 978-88-15-26643-9
anno di pubblicazione 2016

FRANCO CARDINI

Samarcanda

Un sogno color turchese

Potenza di una città sognata: ci arrivi e ti stupisci che esista davvero

Nessuna città ha un nome così evocativo: appena lo pronunci l’Oriente t’assale. Samarcanda è l’estrema tra le Alessandrie fondate dal re macedone; è la città delle fortezze e dei sepolcri; è il nodo carovaniero sulla Via della Seta, il maggior raccordo commerciale di terra fra Cina ed Europa; è la sede del Gur-Amir, tempio e santuario, centro del mondo dalla cupola turchese sotto la quale il grande Tamerlano dorme per sempre. Parla una lingua in cui coesistono e si contrappongono tre alfabeti - cirillico, latino, arabo - come specchio della lotta tra chi ancora guarda al vecchio colonizzatore russo, chi sostiene l’islamizzazione e chi vorrebbe giocare sino in fondo la carta dell’occidente.

Franco Cardini è professore emerito di Storia medievale nell’Istituto Italiano di Scienze Umane e Sociali/Scuola Normale Superiore; è Directeur de Recherches nell’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi e Fellow della Harvard University. Per il Mulino ha tra l’altro pubblicato «Gerusalemme» (2012), «Istanbul» (2014), «Andare per le Gerusalemme d’Italia» (2015) e «Onore» (2016).

Mettersi in viaggio
I. Kan ma kan...
C'era una volta...
Afrasiab, Samarcanda, Maracanda
II. La conquista musulmana
Vigilia d'Islam. Storie di santi e di teste tagliate
Decenni d'incertezza
Tra Samanidi e Karakhanidi
Il vino, il vetro, la carta, i sogni
III. Spezie e massacri
La «Via della Seta»
Gengis Khan
Un veneziano alla corte del Gran Khan
Ma l'avrà vista Samarcanda?
Mercanti e missionari
IV. Timur, il «signore della paura»
Grandi si nasce, emiri si diventa
Un nuovo ordine tribale
Un immenso, effimero impero
V. Dal Caucaso all'India
Torri di teschi
Tiranno o salvatore d'Europa?
Muore l'Emiro, nasce il mito
VI. La capitale di Timur
Minareti, giardini, miniature
Invito a una passeggiata
Santuario, necropoli, montagna sacra
Il Trionfo della Morte
VII. I secoli del sopore
Ulugh Beg, il principe sapiente
L'ultimo timuride alla conquista dell'India
Decadenza
VIII. Il «Grande Gioco»
Arrivano i russi
Un balto-germanico «suocera dell'impero» zarista
All'ombra dell'aquila bicipite
IX. Cupole color cielo, bandiere rosso sangue
Da ovest, molto di nuovo
L'Armata rossa
I duellanti
X. La Samarcanda sovietica
Religione e società
Tre modelli d'Islam
XI. Il sufi, l'operaia e il B&B
Un quartiere: lo Shangai coreano
Vino forse vecchio e otri seminuovi
Capire l'oggi, sognare il domani
Epilogo. Samarcanda ora, Samarcanda sempre
Appendice
Nota linguistica
Cronologia
Glossario
Bibliografia
Rngraziamenti

Leggi anche

copertina La via della seta
copertina La vita delle piante
copertina Storia della massoneria italiana
copertina Il narcisismo