TULLIO GIRALDI

Farmaci e psicoterapia

Infelici, tristi o depressi

Dopo il Prozac, la cosiddetta «pillola della felicità», gli antidepressivi sono ormai giunti alla terza generazione. Ma nella gamma degli strumenti con cui si affronta oggi la malattia mentale, qual è la rilevanza degli psicofarmaci? Sono sempre e comunque efficaci? Il libro conduce il lettore lungo il percorso che dalla medicina antica porta alla nascita della medicina scientifica, illustrando il fenomeno della depressione in psichiatria, l’avvento della psicofarmacologia, con le sue luci ed ombre, sino alle più recenti esperienze di intervento psicoterapeutico in alternativa o in associazione con quello farmacoterapico.

Tullio Giraldi ha insegnato Farmacologia, Neuropsicofarmacologia e Psicologia clinica nell’Università di Trieste ed è stato direttore del Master Interfacoltà (Medicina e Chirurgia e Psicologia) in Psiconcologia e del Corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Salute e Comunità della Facoltà di Medicina e Chirurgia della medesima Università. È visiting professor nel Department of Social Science and Medicine del King’s College di Londra.

Presentazione
Introduzione
I. Melancolia e depressione
II. La diagnosi
III. L'epidemia dei disturbi mentali
IV. I primi trattamenti
V. Il trattamento diventa efficace
VI. La valutazione dell'efficacia
VII. Quanto sono efficaci gli attuali antidepressivi
VIII. È tutto nella chimica del mio cervello
IX. È tutto scritto nei geni
X. Quanto sono sicuri gli antidepressivi
Epilogo
Appendice
Riferimenti bibliografici

Acquista:

a stampa € 18,00
e-book € 12,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Aspetti della psicologia"
pp. 224, Brossura, 978-88-15-26630-9
anno di pubblicazione 2016

Leggi anche

copertina Donne medievali
copertina Il grande racconto di Roma antica e dei suoi sette re
copertina Le dimore di Dio
copertina Le conseguenze economiche delle leggi razziali