CAMILLO REGALIA, GIORGIA PALEARI

Saper dire grazie

Sembra una parola facile da pronunciare ma non è così. Non sempre riusciamo a dire grazie e a essere grati a qualcuno per ciò che ha fatto per noi. Eppure provare gratitudine è un’esperienza che fa star bene colui che dà e colui che riceve. È il motore che, nel consentire il riconoscimento di un beneficio ottenuto, ci impegna a restituirlo, cementando le nostre relazioni personali e sociali. In definitiva, essere grati conviene, oggi più che mai.

Camillo Regalia insegna Psicologia sociale, Psicologia dei gruppi e Psicologia sociale della famiglia nell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Giorgia Paleari insegna Psicologia sociale, Psicologia dei gruppi e Psicologia della comunicazione nell’Università di Bergamo.

Introduzione
1. Che cos'è la gratitudine?
Un'esperienza emotiva felice...
...che si esprime in parole...
...e fatti
Un'emozione che dura nel tempo e si trasforma in stato d'animo
La gratitudine è anche un tratto personale
2. Quando si prova gratitudine?
Apprezzare ciò che si riceve ed essere felici...
...attribuendone il merito ad altri
Fattori che influiscono sulla gratitudine
3. Quali sono gli effetti della gratitudine?
La gratitudine fa star bene
Chi sta bene è grato
La gratitudine nelle diverse fasi della vita
La gratitudine in azione
Migliora le relazioni
Promuove condotte altruistiche
La gratitudine fa bene anche a livello sociale
4. Ingrati!
Da dove nasce l'ingratitudine?
Radici culturali
Radici psicologiche
Quando l'ingratitudine può essere un bene
L'ingratitudine è una strategia di difesa sociale?
5. Promuovere la gratitudine
Tecniche e interventi
Sviluppare la gratituine nella coppia
Educare alla gratitudine in modo critico
Una considerazione finale
Per saperne di più

Acquista:

a stampa € 11,00
e-book € 6,49
Formato:  ePub , Kindle
collana "Farsi un'idea"
pp. 132, 978-88-15-26372-8
anno di pubblicazione 2016

Leggi anche

copertina Storia della prima Repubblica
copertina Gli Arabi e l'Europa nel Medio Evo
copertina L'Italia e il confine orientale
copertina Un paese di romantici briganti