EVA ILLOUZ

Perché l'amore fa soffrire

«Non si potrà più discutere dell’amore senza riferirsi a questo libro»

Die Zeit

Nella moderna cultura utilitarista soffrire per amore è sentito come qualcosa di distruttivo, un’esperienza da scongiurare e allontanare da sé. Non si tratta solo di vissuto personale, come suggerito nella terapia di coppia e nella posta del cuore, ma di una condizione tipica dell’individuo contemporaneo, con il suo imperativo di autoaffermazione e le patologie che lo accompagnano: narcisismo, fobia da impegno, tirannia della bellezza e della moda, mercificazione degli incontri. Ma cambiare si può: per tutti, uomini e donne, la sfida è quella di costruire una nuova e più piena consapevolezza sessuale e amorosa.

Eva Illouz è sociologa nella Hebrew University di Gerusalemme. Tra i suoi libri «Consuming the Romantic Utopia» (1997) e «Oprah Winfrey and the Glamour of Misery» (2003). In italiano: «Intimità fredde. Le emozioni nella società dei consumi» (Feltrinelli, 2007) e «Il romanzo rosa erotico» (ebook, goWare, 2015).

Presentazione, di Roberta Sassatelli
Prefazione
Introduzione. Le pene d'amore
I. La grande trasformazione dell'amore, ovvero la nascita del mercato matrimoniale
II. La fobia da impegno e la nuova architettura della scelta sentimentale
III. La richiesta di riconoscimento: l'amore e la vulnerabilità del Sé
IV. Amore, ragione, ironia
Epilogo
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 13,00
collana "Biblioteca paperbacks"
pp. 308, Brossura, 978-88-15-25955-4
anno di pubblicazione 2015

Leggi anche

copertina Quando l'amore finisce
copertina Ordo amoris
copertina Cipolle a colazione
copertina Il mercato unico europeo