PIERO CRAVERI

De Gasperi

Premessa
I. Le origini di una vocazione politica fra il Trentino e Vienna
1. La formazione giovanile e il soggiorno universitario a Vienna
2. La prima esperienza politica nel Trentino
II. La guerra e il dramma del Trentino
1. Le incerte aspettative durante la neutralità italiana
2. La difesa dell'identità italiana del Trentino durante la guerra
III. I limiti del popolarismo
1. La difesa delle autonomie trentine
2. La presidenza del gruppo parlamentare popolare nella crisi dello Stato liberale
3. L'avvento del fascismo e il mutato atteggiamento di Pio XI verso il Partito popolare
4. La legge Acerbo
5. L'«ora del sacrificio»: De Gasperi segretario politico del Partito popolare
IV. L'esilio in Vaticano
1. L'arresto, il carcere e la permanenza a Roma sotto la protezione del Vaticano
2. Le considerazioni di De Gasperi sulla «Conciliazione» e la natura del suo antifascismo
3. L'attività saggistica e pubblicistica sulla stampa cattolica
4. I rapporti con l'ambiente popolare e l'Azione cattolica
V. La nascita della Democrazia cristiana
1. I problemi della «lunga vigilia»
2. La maturazione della formula del «partito dei cattolici»
VI. Nel Cln e nei governi presieduti da Bonomi e Parri
1. La polemica con Nenni e gli azionisti
2. Dopo la liberazione di Roma Togliatti diventa il principale interlocutore
3. Dal secondo governo Bonomi al governo Parri: il problema del superamento dei Cln
VII. De Gasperi ministro degli Esteri
1. La difesa delle frontiere
2. L'itnesa con gli anglo-americani sulle modalità di convocazione della Costituente
VIII. L'avvento di De Gasperi
1. La «democrazia come antirivoluzione»
2. La caduta di Parri e l'eclissi dei Cln
3. Il problema della destra e il ruolo della Dc
4. L'ineluttibile candidatura di De Gasperi
5. Il primo governo De Gasperi e l'elezione dell'Assemblea costituente
IX. L'avvio della Costituente tra scelta liberista e trattato di pace
1. Il controverso passaggio dei poteri dalla monarchia alla Repubblica
2. Il secondo governo De Gasperi e la sua politica economica
3. La Conferenza di Parigi e il trattato di pace
4. I riflessi della politica estera e di quella economica sull'equilibrio politico
X. La rottura della collaborazione con le sinistre
1. Il primo viaggio negli Stati Uniti
2. Il terzo governo DeGasperi
3. Ordine pubblico e il «momento critico dell'inflazione»
4. La crisi di governo del maggio 1947
XI. Le premessa della vittoria del 18 aprile
1. Il quarto governo De Gasperi e la «linea Einaudi»
2. I pericoli di guerra civile e l'opera del ministro degli Interni
3. La Dc come «partito nazionale» e il «centrismo» come formula di governo
4. Gli esiti della Costituente e la campagna elettorale del 18 apriel
XII. La scelta occidentale e i problemi di una politica riformatrice
1. Stato e partito nella concezione di De Gasperi
2. Le conseguenze dell'attentato a Togliatti e il problema della legalità del Partito comunista
3. Il difficile approdo al Patto atlantico
4. Le polemiche sul piano Marshall e la stabilizzazione monetaria
5. Il congresso di Venezia della Dc
XIII. L'irresistibile metamorfosi sociologica e politica della Democrazia cristiana
1. L'origine delle «correnti» nella Dc
2. Le difficoltà del quinto governo De Gasperi
3. Il sesto governo De Gasperi e l'agenda delle riforme
4. L'approdo nella Dc alla direzione unitaria con rappresentanza delle correnti
XIV. L'uscita dal dopoguerra: le riforme socioeconomiche e i riflessi interni della guerra di Corea
1. L'anno delle riforme: riforma agraria, Cassa del Mezzogiorno, riforma tributaria e la legge istitutiva dell'Eni
2. La guerra di Corea e i suoi riflessi di politica interna
3. Dallo «Stato forte» al «centrismo protetto»
4. Le difficoltà della coalizione centrista e la formazione del settimo governo De Gasperi
XV. La «tela di Penelope» della politica europea e il rapporto con gli Stati Uniti
1. L'Europa di De Gasperi
2. Triste e gli altri problemi rimasti irrisolti con il trattato di pace
3. Il secondo viaggio di De Gasperi negli Stati Uniti e il problema del riarmo tedesco
4. Il ruolo di De Gasperi nelle trattative per la Ced
XVI. La resa dei conti con il Vaticano e il «congelamento costituzionale»
1. Il Vaticano per un blocco anticomunista con le destre
2. Il fallimento dell'«operazione Sturzo»
3. Il «congelamento costituzionale» e le conseguenze negative per la Dc e i partiti laici
XVII. Gli esiti della prima legislatura e la legge elettorale maggioritaria
1. La «liberalizzazione degli scambi» e le politiche di sostegno all'industria e all'agricoltura
2. Il ruolo di «Iniziativa democratica» nel terzo congresso della Dc
3. Il difficle varo della legge maggioritaria
XVIII. La solitudine di De Gasperi
1. L'ultimo governo De Gasperi
2. Le polemiche interne alla Dc e il governo Pella
3. De Gasperi segretario politico della Dc e il ritorno al centrismo
4. Il discorso di DeGasperi al quarto congresso della Dc
5. La caduta della Ced e la morte di De Gasperi
Indice dei nomi

Buy:

cover price € 19,00
book € 15,20
series "Storica paperbacks"
pp. 656, 978-88-15-25946-2
publication year 2015

See also

copertina Storia della prima Repubblica
copertina Monaci e religiosi nel Medioevo
copertina Gli Arabi e l'Europa nel Medio Evo
copertina A Country of Romantic Brigands