LORENZO RENZI, ALVISE ANDREOSE

Manuale di linguistica e filologia romanza

Prefazione alla nuova edizione
Simboli
Abbreviazioni
Introduzione
1. Che cosa sono la linguistica e la filologia romanza
2. I tre paradigmi degli studi romanzi
PARTE PRIMA
I. Il dominio romanzo
1. Il dominio romanzo
2. Le principali lingue romanze
3. Altre lingue e varietà romanze
II. Il paradigma classico
1. Il pensiero linguistico classico
2. Prime grammatiche romanze
3. Dante e l'eccellenza linguistica dell'italiano
4. La riflessione rinascimentale sull'origine delle lingue romanze
5. Grandi opere dedicate alle lingue romanze
6. La nascita della filologia volgare
7. L'erudizione settecentesca
III. Il paradigma storico
1. Linguistica e letteratura
2. Le grandi grammatiche storiche
3. Friedrich Diez
4. Caratteri del metodo storico-comparativo
5. L'etimologia
6. La dialettologia: Graziano Isaia Ascoli
7. Sviluppi e limiti del metodo storico: lingua e cultura, semantica e geografia linguistica
8. L'edizione dei testi e il «metodo del Lachmann»
9. Bilancio del metodo storico-comparativo
IV. Il paradigma moderno: la lingua come struttura e la visione sincronica del linguaggio
1. Alle origini dello strutturalismo
2. Sincronia e diacronia
3. La struttura
4. Langue e parole
5. Il fonema e i tratti soprasegmentali
6. Gli assi paradigmatico e sintagmatico
7. Oltre il principio della linearità del significante
V. Variazione sociale e geografica
1. La geografia linguistica
2. La sociolinguistica
3. Il contributo della sociolinguistica alla spiegazione del cambiamento linguistico
4. Lingua e dialetto
VI. Il cambiamento nella linguistica contemporanea
1. Sincronia e diacronia
2. Il cambiamento sintattico
3. Il cambiamento morfologico
4. Il cambiamento fonologico
5. Il cambiamento semantico
6. La diffusione del cambiamento linguistico nella società
VII. Il latino
1. Prima del latino
2. Periodi e stili del latino
3. Le fonti del latino volgare
4. Dal latino tardo al latino medievale
5. L'interpretazione delle fonti. Errori e ipercorrettismi
6. Fenomeni evolutivi condizionati tipologicamente
7. Altri fenomeni sintattici e morfologici
8. Tre fenomeni di particolare interesse
9 Evoluzione fonologica
VIII. I caratteri delle lingue romanze
1. La classificazione delle lingue romanze
2. Fenomeni grammaticali nelle lingue romanze
2.1 I casi
2.2 L'articolo
2.3 Il neutro
2.4 L'avverbio
2.5 Il condizionale
2.6 Il futuro
2.7 La pronominalizzazione obbligatoria del Soggetto
2.8 La negazione
2.9 L'interrogazione
2.10 L'articolo partitivo
2.11 L'ordine dei sintagmi
2.12 La diminutivizzazione
2.13 La parola dal punto di vista del significante
2.14 'Essere' e 'stare'; 'avere' e 'tenere'
2.15 La perdita del perfetto semplice
2.16 L'infinito personale
2.17 La formazione del plurale
2.18 Un fenomeno fonetico: la lenizione delle occlusive intervocaliche
PARTE SECONDA
IX. I primi testi romanzi
1. Dal latino al romanzo
2. La fase sommersa del romanzo
3. Il passaggio allo scritto delle lingue romanze
4. I più antichi testi romanzi: un panorama
5. Lo sviluppo di una tradizione scritta del romeno
X. L'edizione dei testi
1. Filologia romanza e critica del testo
2. Materiali e scritture nel Medioevo
3. La trasmissione dei testi
4. Un esempio di edizione critica: Fresca rosa novelladi Guido Cavalcanti
XI. Latino volgare e lingue romanze antiche: alcuni testi commentati
1. Latino volgare: iscrizioni di Pompei e del Lazio
2. Galego-portoghese: Alfonso X el Sabio,
3. Spagnolo antico: Cantar de mio Cid
4. Francese antico: Chrétien de Troyes, Le chevalier de la charrette
5. Occitano antico: Jaufre Rudel, Lanquan li jorn son lonc en mai
6. Italiano antico: Dante Alighieri, Vita nuova
7. Romeno antico, Coresi, Tetraevenghelul
Letture consigliate
Carte
Indice degli argomenti

Buy:

book € 28,00
series "Manuali"
pp. 344, 978-88-15-25886-1
publication year 2015
nuova edizione

See also

copertina La lirica dei trovatori
copertina Il romanzo nel Medioevo
copertina L'epica romanza nel Medioevo
copertina La filologia romanza