il Mulino

Copertina L'infarto

Acquista:

a stampa € 11,00
e-book € 6,49
Formato:  ePub , Kindle
collana "Farsi un'idea"
pp. 136, Brossura, 978-88-15-25847-2
anno di pubblicazione 2015

CLAUDIO CUCCIA

L'infarto

Coronarie, colesterolo, elettrocardiogramma, stent: cosa indicano questi termini? Conoscere l’infarto significa avere qualche speranza in più di evitarlo o di sopravvivergli più consapevoli, e forse più sorridenti. E trattarlo con ironia significa spogliarlo del suo alone minaccioso. Dai sintomi al primo soccorso, dai fattori di rischio ai farmaci, alla prevenzione, passando per le ansie e gli interrogativi dei familiari, le prassi delle visite di controllo: un vademecum cardiologico utile anche a sostenere lo spirito di chi sa di aver corso un pericolo.

Claudio Cuccia, cardiologo, è direttore del Dipartimento Cardiovascolare della Fondazione Poliambulanza di Brescia ed è presidente del Gruppo di studio nazionale Atbv (Aterotrombosi e biologia vascolare). È stato per anni responsabile dell’Unità Coronarica degli Spedali Civili di Brescia e direttore editoriale del sito www.infarto.it.

"Da un esperto, piccola guida per evitare l'infarto" su Il Venerdì di Repubblica

Cominciando con il cuore in mano
1. Intendersi sulle parole
Glossario minimo: a) Anatomia
b) Patologia
c) Esami
d) Tecniche d'intervento
2. La scena madre
I sintomi
L'arrivo in Pronto Soccorso
In Unità Coronarica
3. La parola alla difesa
Il soccorso
La conta dei danni
Contromosse per la rinascita
4. Volger lo sguardo altrove
I fattori di rischio
Il fumo
Gli zuccheri nel sangue
I grassi nel sangue
La pressione alta
5. Non toccate la Luisona, piuttosto datevi una mossa
Qualche regola
Dulcis in fundo
Poltrire?
6. La psiche, il danno e la via d'uscita
L'ansia
Né simpatici né antipatici: empatici
State calmi, se potete
7. I farmaci
Aspirina & Co.
I betabloccanti
Le statine
I nitrati
Altri farmaci, erbe comprese
Post scriptum, sugli inibitori della fosfodiesterasi 5
8. Angina d'amour
Torniamo al cuore e parliamo di sesso
Nota a margine sulle visite ambulatoriali
9. «Ite, missa est»
La domanda da non fare
Scegliere il cardiologo che fa per voi
Questa non è la fine, è solo l'inizio
Per saperne di più... o sapere di più? L'ospedale come luogo di cultura

Leggi anche

copertina 4.0
copertina Uguaglianza
copertina Partito
copertina Il Parkinson