DEREK BEALES, EUGENIO F. BIAGINI

Il Risorgimento e l'unificazione dell'Italia

Il Risorgimento italiano come processo che inizia alla metà del Settecento con l’Illuminismo e termina con la fine del governo della Destra nel 1876. Nel libro sono esaminate le origini politiche, sociali ed economiche dell’aspirazione all’unità, con una attenzione particolare al Risorgimento artistico e letterario, alla questione della lingua, al ruolo delle donne; è poi discussa l’unificazione del 1860, in quanto frutto in varia misura del Risorgimento, della guerra e del lavorio diplomatico. Il percorso si compie nel primo quindicennio del Regno d’Italia, siglato simbolicamente dal pareggio di bilancio.

Derek Beales è professore emerito di Storia moderna dell’Università di Cambridge e Fellow di Sidney Sussex College. Eugenio F. Biagini è professore di Storia moderna e contemporanea nell’Università di Cambridge e Fellow di Sidney Sussex College. Con il Mulino ha pubblicato anche «Il liberalismo popolare» (1992) e «Storia dell’Irlanda dal 1845 a oggi» (2014).

Introduzione
1. Gli inizi del Risorgimento (1748-1815)
2. Dalla Restaurazione al 1832
3. Carlo Alberto, Mazzini e i moderati (1832-46)
4. Il Risorgimento artistico e letterario e la «questione della lingua»
5. La rivoluzione nazionale (1848-49)
6. Ricostruzione e trasformazione nel regno di Sardegna (1849-56)
7. La politica estera di Cavour, l'iniziativa di Garibaldi e l'unificazione nazionale (1855-61)
8. Donne e Risorgimento
9. Venezia, la «questione romana» e i briganti (1862-70)
10. Libero scambio, globalizzazione e bilancio dell'unificazione (1863-76)
Epilogo
Carte
Letture consigliate
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 12,00
collana "Storica paperbacks"
pp. 264, 978-88-15-25839-7
anno di pubblicazione 2015

Leggi anche

copertina La Sicilia musulmana
copertina Oltremare
copertina Una nazione allo sbando
copertina La tratta degli schiavi