LORENZO BINI SMAGHI

33 false verità sull'Europa

«La principale fonte di preoccupazione di chi guarda l’Italia dall’esterno è l’incapacità del paese di capire che i suoi problemi sono soprattutto di origine interna. E che per risolverli c’è bisogno di riforme che incidano in modo radicale sul sistema economico. Per riprendere a crescere non c’è altra via che eliminare gli ostacoli che deve superare quotidianamente chi vuole intraprendere e creare posti di lavoro.»

Anche se fa presa sull’elettorato, la strategia di colpevolizzare l’Europa rischia di essere autolesionista in quanto espone i politici che l’adottano all’accusa di essere incapaci di battere il pugno sul tavolo a Bruxelles, di sapere cosa andava fatto e di non averlo fatto. Appare più coerente e più efficace la posizione di chi rimette in discussione l’intera costruzione europea rispetto alla tesi, né carne né pesce, di chi si dichiara «a favore dell’Europa ma non di questa Europa». La crisi dell’Europa è in realtà la crisi degli stati nazionali, che in un sistema sempre più integrato non riescono ad agire individualmente in maniera efficace, ma sono riluttanti a trasferire poteri a livello sovranazionale. Il volume smonta alcune «false verità» sull’Europa, senza necessariamente assolverla dalle sue responsabilità ma senza nemmeno tacere quelle degli stati che ne fanno parte.

Lorenzo Bini Smaghi, dal 2005 al 2011 membro del Comitato esecutivo della BCE, è visiting scholar all’Università di Harvard e all’IAI. Con il Mulino ha pubblicato «Chi ci salva dalla prossima crisi finanziaria» (2000), «L’euro» (20094), «Morire di austerità» (2013); con Rizzoli «Il paradosso dell’euro» (2008).

Introduzione
LA COSTRUZIONE EUROPEA
1. L'Europa è stata fatta dalle élite
2. L'Europa non ha legittimità democratica
3. L'Europa è paralizzata dalla burocrazia
L'EURO
4. L'euro ha tolto la sovranità agli Stati
5. Uscendo dall'euro si recupera sovranità
6. Fuori dall'euro si cresce di più
7. Con l'euro si è messo il carro davanti ai buoi
8. L'euro non è un'area monetaria ottimale
9. Il cambio all'entrata dell'euro era sbagliato
10. L'euro penalizza le economie più deboli
11. L'euro ha favorito i risparmiatori del Nord Europa
12. L'euro ha favorito gli esportatori del Nord Europa
13. L'euro riduce i salari dei paesi deboli
14. L'irreversibilità dell'euro è anti-democratica
LA BANCA CENTRALE EUROPEA
15. La Bce è ossessionata dall'inflazione
16. La Bce deve stampare moneta
17. La Bce deve essere prestatore di ultima istanza
18. La Bce è ostaggio dei diktat tedeschi
19. La Bce sottrae il signoraggio ai cittadini
20. La Bce finanzia le banche invece delle imprese
21. La Bce ha salvato le banche tedesche
I VINCOLI DI BILANCIO
22. I vincoli di bilancio non sono più attuali
23. La crisi è del debito privato, non servono vincoli sul debito pubblico
24. I vincoli di bilancio non tengono conto della ricchezza dei paesi
25. L'Europa ci impone solo austerità
26. Il Fiscal Compact strozza l'economia, va abolito
27. Il debito pubblico è iniquo, non bisogna ripagarlo
I RAPPORTI TRA PAESI
28. L'Europa ha pagato per l'unificazione tedesca
29. Il mercantilismo della Germania ha impoverito gli altri paesi
30. Non si trovano i soldi per l'Imu ma si finanzia il Fondo salva Stati
31. Ci vogliono due euro, uno del Sud e uno del Nord Europa
L'ITALIA
32. L'Italia non ha un problema di export
33. Va stimolata la domanda interna
Conclusioni
Post Scriptum. Quell'estate del 2011

Acquista:

a stampa € 14,00
e-book € 9,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Contemporanea"
pp. 192, 978-88-15-25153-4
anno di pubblicazione 2014

Leggi anche

copertina Europa perduta?
copertina Made in Torino?
copertina Gli antichi ci riguardano
copertina Scegliere il futuro

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato ePub e Mobipocket e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'iPad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.