#iorestoacasa
Il sito internet e il magazzino del Mulino sono pienamente operativi. Faremo del nostro meglio per fornire tutta l’assistenza necessaria; per evadere il più rapidamente possibile l'elevato numero di ordini in arrivo, le domande sui tempi di consegna inviate a diffusione@mulino.it riceveranno risposta solo se la destinazione rientrasse nelle zone a ridotta operatività dei corrieri, soggette a continui aggiornamenti.

Il costo di spedizione per corriere di libri e fascicoli acquistati su www.mulino.it è ridotto da € 5,20 a € 3; l’invio per corriere è gratuito per acquisti di importo superiore a € 32.

GIORGIO RAVEGNANI

La caduta dell'impero romano

L’arrivo dei Visigoti nel 376 segnò l’inizio dell’agonia dell’impero romano. Altre orde di barbari dilagarono poi in Gallia e altrove: nell’impossibilità di respingerli, Roma fu costretta a cedere sempre più terreno. Nonostante l’energia dispiegata dagli ultimi grandi generali di Roma, come Stilicone, Costanzo ed Ezio, alla metà del V secolo il territorio sotto il dominio imperiale era ridotto a poca cosa, con la perdita di gran parte delle province. Nel 476 il barbaro Odoacre depose l’ultimo sovrano, Romolo Augustolo, mettendo così fine alla successione imperiale in Occidente.

Giorgio Ravegnani insegna Storia bizantina nell’Università di Venezia. Con il Mulino ha pubblicato «I bizantini in Italia» (2004), «Bisanzio e Venezia» (2006), «Imperatori di Bisanzio» (2008), «Introduzione alla storia bizantina» (2008), «Soldati e guerre a Bisanzio» (2009) e «Bisanzio e le crociate» (2011).

Premessa
I. I Goti nell'impero
II. L'Occidente nella tempesta
III. La disgregazione
IV. Il crollo
Cronologia
Nota bibliografica
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 13,00
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 196, 978-88-15-23940-2
anno di pubblicazione 2012

Leggi anche

copertina La vita quotidiana alla fine del mondo antico
copertina L'Italia dei barbari
copertina Sparta
copertina La religione dei romani