FRANCESCA TRALDI

Verso Bad Godesberg

La socialdemocrazia e le scienze sociali di fronte alla nuova società tedesca (1945-1963)

Questo volume ricostruisce il ruolo svolto dalle scienze sociali all'interno della socialdemocrazia tedesca, dalla fine della Seconda guerra mondiale agli inizi degli anni Sessanta. Questo arco di tempo si inaugura con la rinascita del partito della SPD, per concludersi quasi venti anni più tardi con l'affermazione di una nuova classe dirigente e di un nuovo assetto politico istituzionale. In questo contesto si considera in particolare l'influsso che di volta in volta le nuove scienze sociali hanno esercitato all'interno del partito. Tale obiettivo è perseguito, senza alcuna pretesa di esaustività, attraverso due momenti: in primo luogo, ripercorrendo la ricostruzione del partito, la rinascita delle scuole di partito e il dibattito politico che coinvolse la direzione centrale. In secondo luogo, soffermandosi sul dibattito interno alle varie correnti del partito, e specificamente sulla figura di alcuni scienziati sociali di riferimento che grande parte ebbero nel processo di trasformazione della SPD da partito di classe a partito di massa, abbracciando il riformismo.

Francesca Traldi ha conseguito il dottorato in Storia comparata dei partiti politici europei presso l'Università di Bologna. Già collaboratrice del Centro per gli Studi storici italo-germanici della Fondazione Bruno Kessler, studia l'evoluzione dei partiti di sinistra in Italia e in Germania dagli anni Novanta ad oggi.

Acquista:

a stampa € 19,00
collana "Quaderni dell'Istituto storico italo-germanico in Trento"
pp. 240, 978-88-15-13346-5
anno di pubblicazione 2010

Leggi anche

copertina I fondi sovrani
copertina Fare i conti con la crisi
copertina Qualcosa di sinistra
copertina Il secolo-mondo. Storia del Novecento. II