RICHARD OVERY

Crisi tra le due guerre mondiali

1919-1939

Nuova edizione aggiornata.

Il ventennio fra le due guerre è un periodo di profonda crisi, contrassegnato da dispute irrisolte e da un diffuso caos economico e politico. Il riacutizzarsi delle tensioni internazionali con gli assetti della pace di Versailles; la rivoluzione russa e le sue conseguenze sulla lotta politica negli altri paesi; la modernizzazione e le spinte reazionarie che essa generò in tutta Europa; il grande crollo finanziario del 1929; la diffusione di regimi totalitari: il volume ricapitola le componenti storico-politiche di tale crisi e ne indica con chiarezza le conseguenze sulla successiva storia mondiale.

Richard Overy insegna Storia nell'Università di Exeter. Fra i suoi libri tradotti in italiano ricordiamo "La Russia in guerra" (Il Saggiatore, 2000), "Interrogatori" (Mondadori, 2002); con il Mulino, "La strada della vittoria. Perché gli Alleati hanno vinto la seconda guerra mondiale" (2002) e "Le origini della seconda guerra mondiale" (2009).

1. Il contesto storico
2. Rivoluzione e controrivoluzione
3. Una crisi di modernizzazione
4. La «fine della civiltà»
5. Il «grande crollo»: capitalismo in crisi
6. Democrazia e dittatura
7. La crisi internazionale
Conclusione. La sfida del progresso
Cronologia
Letture consigliate
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 12,50
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 200, 978-88-15-13264-2
anno di pubblicazione 2009

Leggi anche

copertina Le rivoluzioni del 1848
copertina Rispetto
copertina La civiltà delle buone maniere
copertina La strada della vittoria